Madre Teresa (miniserie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Madre Teresa
PaeseItalia
Anno2003
Formatominiserie TV
Generebiografico, storico, religioso
Puntate2
Durata90 min (1ª puntata), 86 min (2ª puntata), 176 min (totale)
Lingua originaleinglese
Crediti
RegiaFabrizio Costa
SoggettoFrancesco Scardamaglia, Massimo Cerofolini
SceneggiaturaFrancesco Scardamaglia, Massimo Cerofolini
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaGiovanni Galasso
MontaggioAlessandro Lucidi
MusicheGuy Farley
ScenografiaFrancesco Bronzi
CostumiFulvia Amendolia
ProduttoreLuca Bernabei
Casa di produzioneRai Fiction, Lux Vide, Rai Trade, MTP, Euro Fiction, in associazione con Blue Star Movies e Boca Boca
Prima visione
Dal19 ottobre 2003
Al20 ottobre 2003
Rete televisivaRai 1

Madre Teresa è una miniserie televisiva italiana che narra la vita di Madre Teresa di Calcutta, la fondatrice delle "Missionarie della Carità"[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il formato originale di questa fiction è quello della miniserie composta da 2 puntate dalla durata di circa 90 minuti ciascuna. In questo formato, la fiction è stata trasmessa in prima visione TV su Rai 1 il 19 e il 20 ottobre 2003[2]. In seguito, la rete ammiraglia della Rai ha proposto una versione ridotta della fiction, in formato film tv (cioè in un'unica puntata) dalla durata di 114 minuti.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La fiction è co-prodotta da Rai Fiction, Lux Vide, Rai Trade, MTP, Euro Fiction in associazione con Blue Star Movies e Boca Boca.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Gli attori protagonisti sono Olivia Hussey nel ruolo di Madre Teresa, Sebastiano Somma nel ruolo di Padre Serrano, Laura Morante nel ruolo di Madre Du Cenacle, Michael Mendl nel ruolo di Van Exem, Guillermo Ayesa nel ruolo di Perier, Ingrid Rubio nel ruolo di Virginia. Tra gli altri attori vi sono Azzurra Antonacci, Carlo Cartier, Valeria Cavalli, Enzo Decaro, Guido Roncalli e Emily Hamilton. La regia è di Fabrizio Costa. La fiction fa parte del ciclo XX secolo della Lux Vide S.p.A.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rai International, su international.rai.it. URL consultato il 03-11-2009 (archiviato dall'url originale il 16 giugno 2008).
  2. ^ Teche Rai, su teche.rai.it. URL consultato il 03-11-2009 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2014).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione