Lira di Lubiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lira di Lubiana
fuori corso
Nome localeLira ljubljanske / Ljubljanische Lira
Codice ISO 4217-
StatiGermania Provincia di Lubiana
Simbolo
Frazioni1/2
Banconote1, 2, 5, 50
Entità emittenteBanca di Risparmio della Provincia di Lubiana
Periodo di circolazione15 agosto 1944 - 1º maggio 1945
Sostituita daDinaro jugoslavo dal 1º maggio 1945
Tasso di cambio1 lira di Lubiana = 1 lira italiana
(15 agosto 1944)
Agganciata alira (unilateralmente)
Lista valute ISO 4217 - Progetto Numismatica

La lira di Lubiana (in sloveno Lira ljubljanske, in tedesco Ljubljanische Lira) fu la valuta d'occupazione tedesca in Carniola fra il 1944 e il 1945.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Allorché nel 1943, in seguito alla capitolazione italiana, la Venezia Giulia cadde sotto l'occupazione tedesca, il collegamento giuridico fra l'Italia e la Provincia di Lubiana divenne oltremodo teorico. Nel 1944 le autorità militari tedesche vollero aumentare la liquidità della provincia, e stamparono la lira di Lubiana. Le banconote, talvolta di fattura molto curata per una valuta d'occupazione, riportavano sempre due facce identiche, tranne nelle scritture che erano da un lato in sloveno, e dall'altro in tedesco. Per scaricare la propria responsabilità, comunque, il governatore tedesco additò l'emissione di tale cartamoneta alla Banca d'Italia, sebbene Roma fosse già stata liberata dagli Alleati e, dunque, tale affermazione risultasse platealmente falsa.

La lira di Lubiana rimase in corso fino all'arrivo dei partigiani jugoslavi nel maggio 1945, i quali introdussero un nuovo dinaro jugoslavo basato su una rivalutazione del dinaro serbo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

1 lira di Lubiana