Sterlina egiziana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sterlina egiziana
Nome localeالجنيه المصرى
(
el-Geneh el-maṣrī)
Egipto.jpg
Monete da 1 sterlina e 50 piastre
50 piastres reverse.jpg
Retro della banconota da 50 piastre
Codice ISO 4217EGP
StatiEgitto Egitto
Simbolo£, LE, ج.م
Frazioni1/100

قرش, qirsh (piastra, dall'arabo classico qirsh)

1/1000 مليم, malīm (millesimo)

Monete25, 50 qirsh
1 sterlina
Banconote25, 50 qirsh
1, 5, 10, 20, 50, 100, 200 sterline
Entità emittenteBanca centrale d'Egitto
Sito webwww.cbe.org.eg
In circolazione dal1885
Tasso di cambio1 EUR = 20,11 EGP
(10 aprile 2022)
Lista valute ISO 4217 - Progetto Numismatica

La sterlina egiziana (in arabo egiziano: الجنيه المصرى, el-geneh el-maṣrī[1] o in inglese: Egyptian pound) è la valuta corrente della Repubblica Araba dell'Egitto. La moneta è divisa in 100 piastre (qurūsh) o 1000 milliemi.

Una moneta contemporanea da 1 E£.

La sterlina egiziana è spesso abbreviata in LE (livre égyptienne, in lingua francese) o anche . Il nome arabo genēh deriva dalla ghinea, il cui valore, al termine del XIX secolo, era pari a 100 piastre.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima banconota da 1 E£, emessa nel 1899.

Nel 1834, venne emesso un decreto dal Chedivè, che adottava una valuta egiziana basata su uno standard bimetallico (oro e argento) sulla base del tallero di Maria Teresa, una moneta commerciale popolare nella regione[2]. Venne introdotta la sterlina egiziana, nota come geneih, che sostituì la piastra egiziana (ersh) come unità monetaria principale. La piastra continuò a circolare come 1/100 di libbra, con la piastra suddivisa in 40 par. Nel 1885, il para cessò di venire emesso e la piastra vebbe divisa in decimi (عشر القرش 'oshr el-ersh). Questi decimi furono ribattezzati milliemi (malleem), nel 1916.

I cambi legali furono fissati, per legge, per importanti valute estere che divennero accettabili nel regolamento delle transazioni interne. Alla fine, questa decisione portò l'Egitto a utilizzare de facto un sistema aureo tra il 1885 e il 1914, con 1 E£ = 7,4375 grammi di oro puro. Allo scoppio della prima guerra mondiale, la sterlina egiziana utilizzò una sterlina britannica a una libbra e una sterlina a sei pence per una sterlina egiziana.

L'Egitto rimase parte dell'area della sterlina fino al 1962, quando la sterlina venne leggermente svalutata e allora, il governo egiziano passò al dollaro statunitense (a un tasso di 1 E£ = 2,3 $). Questo piolo venne cambiato in 1 E£ = 2,55555 $ nel 1973 quando anche il dollaro venne svalutato. La sterlina stessa venne svalutata nel 1978 a un piolo di 1 £ = 1,42857 $ (1 dollaro = 0,7 E£). La sterlina fluttuò nel 1989, tuttavia (fino al 2001), il flottante venne strettamente gestito dalla Banca centrale d'Egitto ed erano in vigore i controlli sui cambi. Dopo aver esaurito tutte le sue politiche a sostegno della sterlina egiziana, la Banca centrale d'Egitto venne costretta a porre fine al regime di flottante gestito e permise alla sterlina di fluttuare liberamente il 3 novembre 2016[3]; Quel giorno, la banca annunciò anche la fine dei controlli sui cambi: il tasso ufficiale scese di due volte[4].

La sterlina egiziana venne utilizzata anche nel Sudan Anglo-Egiziano tra il 1899 e il 1956 e in Cirenaica quando era sotto l'occupazione britannica e in seguito un emirato indipendente tra il 1942 e il 1951. Circolò anche nella Palestina dal 1918 al 1927, quando venne introdotta la sterlina palestinese, con un valore pari a quello della sterlina inglese. La Banca nazionale d'Egitto emise banconote per la prima volta il 3 aprile 1899. La Banca centrale d'Egitto e la Banca nazionale d'Egitto furono unificate nella Banca centrale d'Egitto nel 1961.

Denominazioni popolari[modifica | modifica wikitesto]

Denominazioni storiche e/o scherzose[modifica | modifica wikitesto]

Diversi nomi popolari, non ufficiali, vengono usati per riferirsi ai diversi valori della valuta egiziana. Questi includono nekla (نكلة‎) (dalla parola Nichel) per due millesimi, ta'rifa (تعريفة‎) per cinque milliemi, shelen (شلن‎) per cinque piastre, bariza (بريزة‎) per dieci piastre e reyal ( ريال ) ("real") per venti piastre. Poiché piastre e millesimi non hanno più corso legale, la denominazione più piccola attualmente coniata è la moneta da venticinque piastre (che funziona come un quarto di libbra); questi termini sono per lo più caduti in disuso e sopravvivono come semplici curiosità storiche. Alcuni, sono sopravvissuti per riferirsi a sterline: bariza ora si riferisce a una banconota da dieci libbre e reyal può essere utilizzato in riferimento a una banconota da venti libbre[senza fonte].

Denominazioni informali[modifica | modifica wikitesto]

Diverse somme di EGP hanno soprannomi speciali, ad esempio: E£ 1 Bolbol che significa usignolo o Gondi che significa soldato, 1000 E£ bako (باكو) "pacchetto"; 1.000.000 E£ arnab (coniglio) "coniglio"; 1.000.000.000 E£ sensazione (فيل) "elefante".

Monete[modifica | modifica wikitesto]

Monete in circolazione[5]
Valore Debutto Immagine Specifiche Descrizione
Davanti Retro Diametro (mm) Spessore (mm) Massa (g) Composizione Davanti Retro
5 piastre** 1984 5qershObverse1984 5qershReverse1984 23 1.2 4.9 rame 95% alluminio 5% tre piramidi di Giza
1992 21 1.1 3.2 rame 92%
alluminio 8%
ceramica islamica
2004/2008 17 1.04 2.4 acciaio 94%
nichel 2%
rame 4%
10 piastre** 1984 25 1.35 5.2 rame 75% nichel 25% Moschea di Muhammad Ali
1992 10 EPT obverse.JPG 10 EPT reverse.JPG 23 1.2 4.9 rame 95% alluminio 5%
2008 19 1.1 3.2 acciaio 94%
rame 2%
nichel 4%
20 piastre** 1984 27 1.4 6 rame 75% nichel 25%
1992 20 EPT reverse.JPG 25 1.35 5.2 rame 95%
alluminio 5%
Università di al-Azhar
25 piastre 1993** 1.4
  • Illustrazione islamica
  • Valore in arabo e in italiano
2008 21 1.26 4.5 acciaio 94%
rame 2%
nichel 4%
50 piastre 2005 50 Egyptian piastres obverse.JPG 50 Egyptian piastres reverse.jpg 25 1.58 6.5 rame 75%
zinco 20%
nichel 5%
2007 23 1.7 acciaio 94%
nichel 2%
rame 4%
1£*** 2005 100 EPT obverse.JPG 100 EPT reverse.JPG 25 1.89 8.5 bimetallismo Maschera funeraria di Tutankhamon
Anello Centro
rame 75%
nichel 25%
rame 75%
zinco 20%
nichel 5%
2007/2008 1.96 acciaio 94%
rame 2%
nichel 4%
acciaio 94%
nichel 2%
rame 4%

* 1 para = 1/40 piastre.

** Non più in circolazione dal 2008.

*** Per commemorare la diramazione del Canale di Suez, il dritto recava la frase araba, قناة السويس الجديدة‎ "New Suez Canal".

Banconote[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1899, la Banca nazionale d'Egitto introdusse banconote in tagli da 50 piastre, 1 £, 5 £, 10 £, 50 £ e 100 £. Tra il 1916 e il 1917, furono aggiunte 25 piastre, insieme a banconote governative da 5 e 10 piastre; emesse a intermittenza, le piastre da 5 e da 10 sterline, sono oggi prodotte dal Ministero delle Finanze.

Nel 1961, la Banca centrale d'Egitto subentrò alla Banca nazionale e emise banconote in tagli da 25 e da 50 piastre; nel 1976, furono introdotte banconote da 1 £, 5 £, 10 £ e 20 £ (seguite da 100 £, nel 1978; 50 £, nel 1993, e 200 £, nel 2007)[6].

Tutte le banconote egiziane sono bilingui (con testi arabi e numeri arabi orientali, sul davanti, e testi inglesi e numeri arabi occidentali sul retro). I disegni sul davanti, tendono a presentare un edificio islamico mentre i disegni sul retro, raffigurano immagini dell'Antico Egitto (edifici, statue e iscrizioni). Nel dicembre 2006, venne menzionato negli articoli dei giornali Al Ahram e Al Akhbar che si prevedeva di introdurre banconote da 200 £ e 500 £; a partire dal 2019, sono presenti banconote da 200 £ in circolazione ma non ci sono ancora piani per produrre banconote da 500 £[7]. A partire dal 2011, le banconote da 25, 50 piastre e da 1 £, sono state gradualmente eliminate e sostituite da un uso più ampio delle monete; a giugno 2016, la Banca nazionale d'Egitto, reintrodusse la banconota da 1 £[8] così come le banconote da 25 e 50 piastre (in risposta alla carenza di piccole monete).

Il governatore della Banca Centrale d'Egitto, annunciò che la Banca Centrale d'Egitto emetterà banconote in polimero entro l'inizio del 2021; questo cambiamento arriverà quando la CBE trasferirà la sua sede nella nuova capitale amministrativa[9]; il 31 luglio 2021, il Presidente dell'Egitto ha esaminato le banconote da 10 e da 20 EGP, che saranno emesse nel novembre 2021[10]. Nell'agosto 2021, la Banca Centrale fu costretta a confermare che gli ologrammi arcobaleno sulle nuove banconote erano una funzione di filigrana sicura per prevenire la contraffazione (dopo che i critici, avevano suggerito che si trattasse di un messaggio segreto di sostegno ai diritti LGBT[11][12]).

Serie attuale delle banconote egiziane
Immagine Valore Dimensioni (millimetri) Colore principale Descrizione Anno della prima emissione
Davanti Retro Davanti Retro
EGP 25 Piastres 2008 (Front).png 25piastres reverse.jpg 25 piastre 130 x 70 blu Moschea di Ayesha Stemma dell'Egitto 1985
50 piastres obverse.jpg 50 piastres reverse.jpg 50 piastre 135 x 70 marrone/giallo-verde Moschea di al-Azhar Ramses II 1985
1EGP-2001(5).png 1pound Egypt reverse.jpg 1 £ 140 x 70 beige Moschea e mausoleo di Qaitbay Abu Simbel 1978
5EGP-2012.png 5EGP(2).png 5 £ 145 x 70 verde-bluastro Moschea di Ahmad ibn Tulun Un'incisione faraonica di Hapy (dio delle inondazioni annuali del Nilo) che offre doni. 1981
EGP 10 Pounds 2003 (Front).png EGP 10 Pounds 2003 (Back).png 10 £ 150 x 70 rosa Moschea di al-Rifa'i Chefren in trono 2003
Egypt 20 Pound 2009 obverse.jpg Egypt 20 Pound 2009 reverse.jpg 20 £ 155 x 70 verde Moschea di Muhammad Ali Un carro da guerra faraonico e fregio dalla cappella di Sesostri I 1978
EGP 50 Pounds Dec 2001 (Front).jpg EGP 50 Pounds Dec 2001 (Back).jpg 50 £ 160 x 70 rosso-brunastro Moschea di Qijmas al-Ishaqi Tempio di Edfu 1993
EGP 100 Pounds 2009 (Front).jpg 100 EGP reverse 2014-1-26.jpg 100 £ 165 x 70 ciano Moschea del Sultano Hassan Grande Sfinge di Giza 1994
EGP 200 Pounds Apr 2007 (Front).jpg EGP 200 Pounds Apr 2007 (Back).jpg 200 £ 165 x 72 oliva Moschea di Qani-Bay Scriba rosso 2007

Cambi storici e attuali[modifica | modifica wikitesto]

Sterlina britannica[modifica | modifica wikitesto]

La seguente tabella, mostra il valore di una sterlina britannica in sterline egiziane:

Date Official rate
1885 - 1949 0.975 E£
2008 10.0775 E£
2009 8.50 E£
2012 9.68 E£
2014 da 11.97 E£ a 12.03 E£
2016 da 12.60 E£ a 21.21 E£
2017 20.00 E£
2020 19.53 E£

Dollaro statunitense[modifica | modifica wikitesto]

Il valore storico di un dollaro statunitense in sterline egiziane (dal 1789 al 2020).

La seguente tabella, mostra il valore di un dollaro statunitense in sterline egiziane:

Date Official rate
1789 - 1799 0.03 E£
1800 - 1824 0.06 E£
1825 - 1884 0.14 E£
1885 - 1939 0.20 E£
1940 - 1949 0.25 E£
1950 - 1967 0.36 E£
1968 - 1978 0.40 E£
1979 - 1988 0.60 E£
1989 0.83 E£
1990 1.50 E£
1991 3.00 E£
1992 3.33 E£
1993 - 1998 3.39 E£
1999 3.40 E£
2000 da 3.42 E£ a 3.75 E£
2001 da 3.75 E£ a 4.50 E£
2002 da 4.50 E£ a 4.62 E£
2003 da 4.82 E£ a 6.25 E£
2004 da 6.13 E£ a 6.28 E£
2005 - 2006 5.75 E£
2007 da 5.64 E£ a 5.5 E£
2008 da 5.5 E£ a 5.29 E£
2009 5.75 E£
2010 5.80 E£
2011 5.95 E£
2012 6.36 E£
2013 da 6.5 E£ a 6.96 E£
2014 da 6.95 E£ a 7.15 E£
2015 da 7.15 E£ a 11.00 E£
2016 da 15.00 E£ a 18.00 E£
2017 da 17.70 E£ a 17.83 E£
2018 da 17.69 E£ a 17.89 E£
2019 da 17.89 E£ a 15.99 E£
2020 da 16.04 E£1 a 15.79 E£

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Da Guinea, termine inglese per ghinea.
  2. ^ Markus A. Denzel, Handbook of World Exchange Rates, 1590-1914, Ashgate Publishing, 2010, p. 599, ISBN 978-0-7546-0356-6.
    «The piastre of 1839 contained 1.146 grammes of fine silver, the piastre of 1801 approximately 4.6 grammes of fine silver. The most important Egyptian coins, the bedidlik in gold (= 100 piastres; 7.487 grammes of fine gold) and the rial in silver (20 piastres; 23.294 grammes of fine silver)»
  3. ^ Ahmed Feteha e Alaa Shahine, Egypt Free Floats Pound, Raises Lending Rates to Spur Economy, in Bloomberg.com, 3 novembre 2016. URL consultato il 3 novembre 2016.
  4. ^ CBE not to impose restrictions on foreign currency exchange, su Egypt Independent, 3 novembre 2016. URL consultato il 3 novembre 2016.
  5. ^ cbe.org.eg, 10 dicembre 2004, https://web.archive.org/web/20041210032607/http://www.cbe.org.eg/1historical_review_for_currency.htm. URL consultato il 15 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 10 dicembre 2004).
  6. ^ Nach Thund, su Nachthund.biz. URL consultato il 15 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2007).
  7. ^ "المركزى": تراجع قيمة الجنيه لن يدفعنا لطرح ورقة نقدية من فئة 500 - اليوم السابع, su Youm7.com, 15 settembre 2012. URL consultato il 15 ottobre 2017.
  8. ^ Archived copy, su npa-egypt.com. URL consultato il 30 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 30 giugno 2016).
  9. ^ (EN) Egypt to roll out new plastic currency starting 2021: Amer, su Amwal Al Ghad, 12 settembre 2020. URL consultato il 5 dicembre 2020.
  10. ^ (AR) ننشر أول صور للعملات البلاستيكية الجديدة فئة 10 و20 جنيها, su صدى البلد, 1º agosto 2021. URL consultato il 2 agosto 2021.
  11. ^ Emily Powys Maurice, Bank of Egypt forced to confirm new rainbow note isn't for LGBT+ rights after backlash, in PinkNews, 3 agosto 2021. URL consultato il 3 agosto 2021.
  12. ^ CBE confirms continued validity of all paper currencies, in Egypt Independent, 3 agosto 2021. URL consultato il 3 agosto 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]