Linea U2 (metropolitana di Vienna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Linea U2
Logo
ReteMetropolitana di Vienna
StatoAustria Austria
CittàVienna
Apertura1980
Ultima estensione2013
GestoreWiener Linien
Caratteristiche
Stazioni17
Lunghezza12,5[1] km
Distanza media
tra stazioni
736 m
Tempo di percorrenza24[1] min
Trazione750 V CC
Scartamento1 435 mm
Materiale rotabileSimmering-Graz-Pauker Type U-U1-U2 Siemens V Type
Mappa della linea
pianta

La linea U2 della metropolitana di Vienna venne aperta al pubblico il 30 agosto 1980. Si estende per 12,5 km tra le stazioni di Karlsplatz e Seestadt. Il tempo di percorrenza della linea è di 30 minuti[1]. È composta di 20 stazioni, di cui 9 sotterranee[1]. Il colore che la identifica è il viola.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Così come nel caso della Linea U1, i progetti della Linea U2 risalgono all'inizio del XX secolo[2]. Il percorso originario della linea era costituito da un tunnel tranviario costruito durante gli anni sessanta ed era costituito da quattro stazioni: Mariahilfer Straße, Burggasse, Lerchenfelder Straße e Friedrich-Schmidt-Platz. Il tunnel venne poi riconvertito per poter ospitare la metropolitana, lavori che iniziarono in seguito al fatto che il sistema della rete celere viennese ("S-Bahn") non era più in grado di gestire il traffico sempre crescente di pendolari. Fu così che il 26 gennaio 1968, il consiglio comunale votò per iniziare la costruzione di una rete di 30 km.

I lavori continuarono fino a quando il 30 agosto 1980 non fu inaugurato il primo tratto della U2 da Karlsplatz a Schottenring[2]. Col passare del tempo si pensò di prolungare la linea, infatti furono presentari vari progetti fino dagli anni novanta. Ma i lavori di un primo prolungamento iniziarono solamente nel 2003, con un cerimonia inaugurale dell'inizio ei lavori tenutasi il 12 giugno 2006[3]. Questo tratta della Linea U2, tra Schottentor e Stadion, venne inaugurata il 10 maggio 2008. Un'altra fase dei lavori per il prolungamento della linea iniziò nel 2006 quando iniziarono i lavori per la tratta da Stadion e Aspernstraße. Lavori che durarono fino al 2010, quando vennero aperte sette stazioni.

Infine sono in fase di costruzione e/o progettazione delle nuove stazioni sulla U2, che porteranno nel 2019 ad una lunghezza totale di 19,2 Km.

Stazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nell'elenco che segue, a fianco ad ogni stazione, sono indicati i servizi presenti e gli eventuali interscambi ferroviari:

Rappresentazione grafica
La stazione Schottentor
Un treno della linea fermo alla stazione Aspernstraße
Fermata Interscambi
Seestadt
Aspern Nord
Hausfeldstraße Feature ticket office.svg
Aspernstraße
Donauspital
Hardeggasse
Stadlau Feature ticket office.svg
Donaustadtbrücke Feature ticket office.svg
Donaumarina Feature ticket office.svg
Stadion
Krieau
Messe-Prater
Praterstern Feature ticket office.svg
Taborstraße Feature ticket office.svg
Schottenring Feature ticket office.svg
Schottentor
Rathaus*
Volkstheater U3 logo.png
Museumsquartier Feature ticket office.svg
Karlsplatz Feature ticket office.svg
Neubagasse
Pilgramgasse
Reinprecthsdorfer Strasse
Matzleinsdorfer Platz
Gussriegelstrasse
Wienerberg

Prolungamenti[modifica | modifica wikitesto]

Una foto dei cantieri sulla Linea U2
Linea Percorso Inaugurazione Lunghezza Stazioni Stato
U2 logo.png Aspernstraße - Seestadt 2013 3,2 km 3 Attivata
U2 logo.png Rathaus - Wienerberg 2023 3,9 km 5 In progettazione

Attualmente sono in fase di costruzione tre nuove stazioni (Seestadt, Aspern Nord e Hausfeldstraße) che aggiungeranno ulteriori 3,2 Km all'attuale tratta. Secondo il cronogramma questo nuovo prolungamento dovrebbe aprire entro la fine del 2013. Inoltre sulla U2 è in fase di progettazione un nuovo prolugamento a sud che porterà il capolinea da Karlsplatz a Gudrunstraße per un totale di 3,9 Km. Nel 2019 dovrebbe essere aperto al pubblico questo tratto[4][5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4682090-5