Linea U1 (metropolitana di Vienna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Linea U1
Linea della metropolitana di Vienna
Inaugurazione 1978
Ultima estensione 2006
Gestore Wiener Linien
Materiale rotabile Simmering-Graz-Pauker Type U-U1-U2 Siemens V Type
Scartamento 1435 mm
Trazione 750 V CC
Stazioni 19[1]
Lunghezza 14,5 km
Distanza media
tra stazioni
764 m
Tempo di percorrenza 26[1] min
Pianta della linea

La linea U1 della metropolitana di Vienna venne aperta al pubblico il 25 febbraio 1978[1]. Si estende per 14,5 km tra le stazioni di Reumannplatz e Leopoldau. Il tempo di percorrenza della linea è di 26 minuti[1]. È composta di 19 stazioni, di cui 14 sotterranee[1]. Il colore che la identifica è il rosso. È stata la prima e propria linea metropolitana ad essere stata costruita nella città.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nella città di Vienna a partire dal 1910 si iniziò a parlare di una rete di trasporto sotterraneo, ma a causa dello scoppio della prima guerra mondiale i progetti vennero bloccati e rinviati al termine della guerra. Però a causa della difficile situazione economica i lavori vennero ulteriormente rinviati. Nel 1938, quando l'Austria venne occupata dal Terzo Reich, per il sistema delle U-Bahn viennese c'erano grandi progetti, ma nuovamente i lavori vennero rinviati a causa della guerra. Con la fine della guerra il tema delle metropolitane divenne il fulcro della discussione politica dei due principale partiti in vista delle prime elezioni dopo la guerra: il Partito Popolare Austriaco sosteneva la costruzione delle linee metropolitane mentre il Partito Socialdemocratico d'Austria era nettamente contrario[2]. Il primo consiglio comunale respinse il progetto delle U-Bahn[2], e la cosa non cambiò fino alle fine degli anni sessanta.

La costruzione della linea U1 iniziò nel 1969, con una cerimonia di inaugurazione dei lavori[3]. Il primo tratto della linea, tra Reumannplatz e Karlsplatz, fu inaugurato il 25 febbraio 1978[3]. Nel novembre dello stesso anno venne aperto al pubblico un nuovo tratto della fino a Stephansplatz. Un anno dopo, nel novembre 1979 venne inaugurate due nuove stazioni: Schwedenplatz e Nestroyplatz. Tra il 1981 e il 1982 vennero aperte un totale di sei stazioni, facendo arrivare la Linea U1 fino a Kagran[3]. La linea non subì ulteriori lavori fino al 2002 quando iniziarono i lavori per un nuovo prolungamento che portò la linea al suo attuale capolinea: Leopoldau.

Nel 2010 iniziarono i lavori di in costruzione dell'estensione, lunga 4,9 km, della linea U1. Secondo il cronogramma dovrebbe essere aperta al pubblico nel 2017.

Stazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nell'elenco che segue, a fianco ad ogni stazione, sono indicati i servizi presenti e gli eventuali interscambi ferroviari:

Rappresentazione grafica
La stazione di Kagraner Platz
Uno dei treni alla stazione Kaisermühlen
Fermata Apertura Interscambi
Oberlaa 2017
Neulaa
Alaudagasse
Altes Landgut
Troststraße
Reumannplatz 1978
Keplerplatz
Südtiroler Platz-Hauptbahnhof Stazione ferroviaria
Taubstummengasse Feature ticket office.svg
Karlsplatz U2 logo.png U4 logo.png Feature ticket office.svg
Stephansplatz U3 logo.png Feature ticket office.svg
Schwedenplatz 1979 U4 logo.png
Nestroyplatz Feature ticket office.svg
Praterstern 1981 U2 logo.png Stazione ferroviaria
Vorgartenstraße 1982
Donauinsel
Kaisermühlen
Alte Donau Feature ticket office.svg
Kagran Feature ticket office.svg
Kagraner Platz 2006
Rennbahnweg
Aderklaaer Straße
Großfeldsiedlung Feature ticket office.svg
Leopoldau Stazione ferroviaria Feature ticket office.svg

Progetti Futuri[modifica | modifica wikitesto]

Cartello informativo dei lavori presenti sui cantieri

E' in fase di approvazione e finanziamento la Diramazione per Rothneusiedl . Si prevedono due nuove fermate

in direzione sud della città.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]