Lidija Vasil'evna Lopuchova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lidija Vasil'evna Lopuchova

Lidija Vasil'evna Lopuchova, dopo il secondo matrimonio nota come Lydia Lopokova Keynes e dal 1942 anche come 1ª baronessa Keynes di Tilton (in russo: Лидия Васильевна Лопухова?; San Pietroburgo, 21 ottobre 1892Tilton, 8 giugno 1981), è stata una ballerina russa naturalizzata britannica. Nel 1925 sposò il famoso economista John Maynard Keynes.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La Lopuchova nacque a San Pietroburgo. Suo padre lavorava come maschera in teatro: i suoi quattro figli divennero tutti ballerini in compagnie di balletto. Uno di loro, Fëdor Lopuchov, fu primo coreografo del teatro Mariinskij, dal 1922 al 1935 e dal 1951 al 1956.[2]
Lidija studiò nella Scuola del balletto imperiale. Nel 1910 sì unì ai Balletti Russi, la celebre compagnia creata nel 1907 da Sergej Djagilev. Dopo breve tempo, al termine del tour estivo, lasciò la compagnia e partì per gli Stati Uniti dove rimase per sei anni. Nel 1916 si unì di nuovo alla compagnia e conobbe il suo partner Vaclav Nižinskij. Ballò a New York e più tardi a Londra. Si impose per la prima volta all'attenzione dei londinesi nel 1918 con 'Le donne di buon umore', seguita da una scabra performance con Léonide Massine nel can-can della Boutique fantasque.[2] Quando il suo matrimonio con il business-manager della compagnia, Randolfo Barrochi, fallì nel 1919, la ballerina all'improvviso scomparve dalle scene. Nel 1921 decise di unirsi al Djagilev per la seconda volta. Interpretò la fata Turchina e la principessa Aurora ne La bella addormentata. In questo periodo divenne amica di Igor Stravinskij e di Pablo Picasso che la ritrasse spesso[2].

Lydia Lopokova nel 1912

A Londra conobbe il suo futuro marito, John Maynard Keynes che sposò nel 1925 non appena ottenne il divorzio da Barrochi; e i due avranno un matrimonio felice.

Benché Keynes fosse ben inserito nel Bloomsbury, la maggior parte dei componenti, come Virginia Woolf e Lytton Strachey, non accettarono mai Lidija, anche se lei godrà comunque dell'amicizia di T. S. Eliot.[2]

All'interno del balletto inglese Lidija si esibì dal 1928 a Londra e Cambridge ed andò in onda sulla BBC. Visse con Keynes tra Londra, Cambridge e il Sussex fino alla morte di lui, nel 1946 e continuò a vivere in questi luoghi anche in seguito, ritiratasi dalla scena pubblica.[2] Lidija Lopuchova Keynes morì nel 1981 all'età di 88 anni[2].

La Lopuchova è rappresentata come Tersicore, la musa della danza, ne Il risveglio delle muse di Boris Anrep del 1933. La sua biografia autorizzata è stata scritta da Milo Keynes, nipote di suo marito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ nominato poi 1º barone Keynes di Tilton da Giorgio VI, da cui il titolo di baronessa Keynes.
  2. ^ a b c d e f Jennifer Dunning, Lydia Lopokova, 88, Ballerina, is Dead, in New York Times, 30 giugno 1981. URL consultato il 10 febbraio 2010.
    «Lydia Lopokova, a leading ballerina of Serge Diaghilev's Ballets Russes and a popular figure on the English social and ballet scenes, died June 8 in England. She was 88 years old. Miss Lopokova trained at the Imperial Ballet School in St. Petersburg, where she was born, and joined the ...».

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN44392503 · ISNI (EN0000 0001 1568 5864 · LCCN (ENn82220942 · GND (DE118991310 · BNF (FRcb124436021 (data)