Leonid Šamkovič

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Leonid Šamkovič (ultimo a destra) alle olimpiadi di La Valletta 1980.[1]

Leonid Aleksandrovič Šamkovič, in russo: Леони́д Шамко́вич?, noto come Leonid Shamkovich in occidente (Rostov sul Don, 1º giugno 1923Brooklyn, 22 aprile 2005), è stato uno scacchista russo naturalizzato statunitense.

Grande maestro dal 1965, nel 1975 lasciò l'Unione Sovietica e si trasferì in Israele. L'anno successivo si trasferì in Canada e poco dopo negli Stati Uniti, dove rimase fino alla morte.

Tra i suoi migliori risultati il primo posto, alla pari con Nikolaj Krogius, Vladimir Simagin, Boris Spasskij e Aleksandr Zajcev nel Chigorin Memorial di Soči nel 1967.

Altri risultati:

Nel 1980 partecipò con la nazionale USA alle Olimpiadi di La Valletta, ottenendo in 2a riserva il risultato di +2 =4 –1 (perse contro Garri Kasparov).[2]

Leonid Shamkovich ha scritto diversi libri di scacchi, tra cui Sacrifice in Chess. Nel libro egli scrive: - « Un vero sacrificio comporta un cambiamento radicale nella posizione e non può essere effettuato senza lungimiranza, fantasia e la disponibilità a rischiare. »

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Di fronte a lui Garri Kasparov; al suo fianco James Tarjan mentre gioca con il nero contro Yuri Balashov.
  2. ^ Vedi la partita Shamkovich–Kasparov su Chessgames.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN6270565 · ISNI (EN0000 0000 8421 0021 · LCCN (ENn82020302 · GND (DE1131193814 · NDL (ENJA00679202 · WorldCat Identities (ENn82-020302
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie