Le nostre sorelle di danza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Le nostre sorelle di danza
Our dancing daughters (Harry Beaumont, 1928).jpg
Joan Crawford in una scena del film
Titolo originaleOur Dancing Daughters
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1928
Durata97 min.
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,20:1
Generecommedia
RegiaHarry Beaumont
Harold S. Bucquet (assistente regista)
SoggettoJosephine Lovett
SceneggiaturaJosephine Lovett
Marian Ainslee, Ruth Cummings (didascalie)
ProduttoreHunt Stromberg (non accreditato)
Casa di produzioneMetro-Goldwyn-Mayer (MGM)
FotografiaGeorge Barnes
MontaggioWilliam Hamilton
Margaret Booth
MusicheWilliam Axt
ScenografiaCedric Gibbons
CostumiDavid Cox
Interpreti e personaggi

Le nostre sorelle di danza (Our Dancing Daughters) è un film del 1928 prodotto negli Stati Uniti e diretto da Harry Beaumont. Fu il film che fece di Joan Crawford una star[1][2].

Girato muto, venne distribuito anche in versione sonora, con sequenze parlate, musica sincronizzata ed effetti sonori[3].

Il film ottenne due candidature all'Oscar: per la sceneggiatura a Josephine Lovett e per la fotografia a George Barnes.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tre donne si inseriscono nella società californiana: Anne è un'ambiziosa tradita dalla sua inclinazione all'alcol, Beatrice è invece di buoni sentimenti, mentre Diana è seria ma piena di gioia di vivere.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM).

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il copyright del film, richiesto dalla Metro-Goldwyn-Mayer Distributing Corp., fu registrato il 1º settembre 1928 con il numero LP25605[4]

Distribuito dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM), il film uscì nelle sale cinematografiche degli Stati Uniti il 1º settembre 1928; a New York fu presentato il 7 ottobre[4].

La Warner Home Video lo ha distribuito in DVD il 3 dicembre 2010 in una versione di 84 minuti in Dolby Digital 2.0 mono sound, con sottotitoli inglesi[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lawrence J. Quirk, The Films of Joan Crawford
  2. ^ John Douglas Eames, The MGM Story, pag. 49
  3. ^ a b Silent Era
  4. ^ a b AFI

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Lawrence J. Quirk, The Films of Joan Crawford, The Citadel Press, Secaucus, New Jersey, 1968 ISBN 0-8065-0008-5
  • (EN) The American Film Institute Catalog Feature Films: 1921-30, The American Film Institute, 1971
  • (EN) John Douglas Eames, The MGM Story Octopus Book Limited, Londra 1975 ISBN 0-904230-14-7

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema