Dorothy Cumming

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dorothy Cumming

Dorothy Cumming (Boorowa, 12 aprile 1895New York, 10 dicembre 1983) è stata un'attrice australiana, conosciuta anche con i nomi di Dorothy G. Cumming e Dorothy Cummings.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La biografia di Hollywood data la sua nascita al 1899, mentre altre fonti fanno risalire il suo anno di nascita al 1895.
Tra il 1915 e il 1929, è apparsa in 39 film girati in Australia, Regno Unito e Stati Uniti. Negli stessi Paesi, ha lavorato anche a teatro.
Tra i film che ha interpretato, viene ricordata per il ruolo della Madonna in Il re dei re (1927) di Cecil B. DeMille. Nel 1916, le era stato affidato il ruolo della regina Brangomar in Snow White di J. Searle Dawley, la prima versione cinematografica della fiaba Biancaneve.
Ritiratasi dalle scene, cominciò una carriera di disegnatrice di carta da parati insieme alla sorella Rose Cumming, nota arredatrice.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dorothy Cumming era nata a Boorowa, un villaggio nel Nuovo Galles del Sud, figlia di un allevatore di pecore. Era la minore di tre sorelle: la più grande, Rose, diventò negli Stati Uniti una nota arredatrice d'interni. La seconda, Eileen Cumming, una pubblicitaria sposata con un medico, il reumatologo Russell LaFayette Cecil.

L'attrice è stata sposata due volte. La prima con Frank Elliott Dakin sposato il 4 aprile 1922, da cui si separò nel 1925 per poi divorziare il 9 dicembre 1927. Dakin era un regista teatrale conosciuto con il nome di Frank Elliott. Dal matrimonio nacquero due bambini. In seconde nozze, si sposò con Allan McNab (nato nel 1901), il 2 agosto 1932. Era un artista britannico, che diventò art director di Life, lavorò per il famoso designer Norman Bel Geddes e poi diventò direttore amministrativo dell'Art Institute of Chicago.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN163144898722350290779 · ISNI (EN0000 0000 7733 7550 · LCCN (ENno2003000783 · BNF (FRcb16187542t (data)