Lantsch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Lantsch/Lenz)
Lantsch
comune
Lantsch/Lenz
Lantsch – Stemma
Lantsch – Veduta
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Wappen Graubünden matt.svg Grigioni
Regione Albula
Amministrazione
Lingue ufficiali Tedesco
Romancio
Territorio
Coordinate 46°41′06″N 9°33′54″E / 46.685°N 9.565°E46.685; 9.565 (Lantsch)Coordinate: 46°41′06″N 9°33′54″E / 46.685°N 9.565°E46.685; 9.565 (Lantsch)
Altitudine 1 328 m s.l.m.
Superficie 21,81 km²
Abitanti 526 (2015)
Densità 24,12 ab./km²
Comuni confinanti Albula, Arosa, Obervaz
Altre informazioni
Cod. postale 7083
Prefisso 081
Fuso orario UTC+1
Codice OFS 3513
Targa GR
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Lantsch
Lantsch
Lantsch – Mappa
Sito istituzionale

Lantsch (ufficialmente Lantsch/Lenz, in cui "Lantsch" è la denominazione in romancio e "Lenz" quella in tedesco ufficiale fino al 1943; in italiano "Lanze", desueto[senza fonte]) è un comune svizzero di 526 abitanti del Canton Grigioni, nella regione Albula.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Lantsch è situato nella valle dell'Albula, sulla sponda destra, lungo la strada cantonale per Lenzerheide. Dista 23 km da Coira, 34 km da Davos e 54 km da Sankt Moritz. Il punto più elevato del comune è la cima dell'Aroser Rothorn (2 980 m s.l.m.), che segna il confine con Albula e Arosa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi segni di un insediamento si hanno già nella prima età del ferro[1]; nel I secolo a.C. vi fu un insediamento celtico e in seguito i Romani lo utilizzarono come punto di passaggio delle merci e truppe che provenivano dallo Julierpass[senza fonte].

Citato in età carolingia come "Lanzes", nel Medioevo passò di mano a varie casate; dal 1477 al 1652 fu un possedimento austriaco. Lantsch si trovava su un importante crocevia commerciale per la regione e possedeva i diritti di dazio per le strade che portavano al Passo dell'Albula, al Passo del Giulia e alla valle Landwasser[1].

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Sfondo blu, con un cavallo argento carico di botti rosse. I colori appartengono ai Von Vaz e il cavallo con il carico ricorda che Lantsch era un importante punto di passaggio commerciale[senza fonte].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La Veglia Baselgia Santa Maria ("Vecchia chiesa Santa Maria") è sottoposta a tutela da parte della Protezione dei Beni Culturali[senza fonte].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti

(censimenti storici[1])

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

Meno del 20% dei residenti parla romancio[1], il resto parla tedesco (circa 54%) e italiano (circa 2%)[senza fonte].

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La stazione ferroviaria più vicina è quella di Tiefencastel della Ferrovia Retica, a 6 km. L'uscita autostradale di Thusis, sulla A13/E43, dista 17 km.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Jürg Simonett, Lantsch/Lenz, in Dizionario storico della Svizzera, 29 gennaio 2015. URL consultato il 22 aprile 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

AA. VV., Storia dei Grigioni, 3 volumi, Collana «Storia dei Grigioni», Edizioni Casagrande, Bellinzona 2000.

Pagine correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN247823998
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera