Lala Kara Mustafa Pascià

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lala Kara Mustafa Pascià
(c. 1500-1580)

Lala Kara Mustafa Pascià o semplicemente Lala Mustafa Pascià (Sokolovići, 1500 circa – Istanbul, 1580) è stato un generale e gran visir bosniaco-ottomano. Nacque in Bosnia nel medesimo villaggio di Sokolovići, nei pressi di Višegrad, in cui nacque Mehmed Pascià Sokolović.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ascese alla funzione di Beylerbey di Damasco e poi a quella di quinto visir. Comandò le forze terrestri ottomane durante l'Assedio di Malta del 1565, durante la conquista di Cipro, strappata ai Veneziani nel 1570-1571, e nella Campagna contro la Georgia del 1578. Più tardi fu per breve periodo gran visir, dal 28 aprile al 7 agosto 1580.

Il titolo onorifico "Lala" significa "tutore del Sultano" ed egli lo portava per essere in effetti stato tutore dei figli del Sultano.[1]

Kara Mustafa è noto anche per il trattamento riservato a Marcantonio Bragadin, il difensore veneziano di Famagosta, che fu scorticato vivo e in seguito impagliato.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In realtà la parola lala era frequentemente attribuita anche agli eunuchi, spesso ricoprenti cariche assai prestigiose a Palazzo o nei ranghi dell'amministrazione civile o militare dell'Impero.
  2. ^ Zorzi, p. 350.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alvise Zorzi, La repubblica del Leone, Bombiani, ISBN 978 88 452 9136 4.
  • Ernle Bradford, The Great Siege: Malta 1565, Wordsworth, 1999 (I ed. 1961). ISBN 1-84022-206-9
  • Hugh Bicheno, Crescent and Cross: the Battle of Lepanto 1571, Londra, Phoenix, 2003. ISBN 1-84212-753-5.
  • E. Hamilton Currey, Sea-Wolves of the Mediterranean, Londra, 1910
  • U. Foglietta, The sieges of Nicosia and Famagusta, Londra, Waterlow, 1903.
  • Tim Pickles, Malta 1565, Last Battle of the Crusades, Osprey Campaign Series #50, Osprey Publishing, 1998. ISBN 1-85532-603-5.
  • Stephen C. Spiteri, The Great Siege: Knights vs. Turks, 1565, Malta, 2005.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN103534566 · LCCN: (ENno2009193697 · GND: (DE103560650X
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie