Hadım Suleiman Pasha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Hadım Suleiman Pasha, in lingua turca ottomana خادم سلیمان پاشا, (... – Malkara, settembre 1547), è stato un politico turco ai tempi dell'Impero ottomano. Fu governatore o viceré dell'Eyalet d'Egitto dal 1525 al 1535 e dal 1536 al 1538. Dal 1541 al 1544 fu gran visir dell'Impero ottomano[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era un eunuco ungherese,[2] e il suo epiteto hadım significa "eunuco" in turco. Comandò le forze ottomane alla conquista di Aden e all'assedio di Diu nel 1538.[2]

Suleiman Pasha fu un benefattore del suo successore Davud Pasha (che regnò nel periodo 1538-1549), da lui sostenuto per il ruolo, nonostante le obiezioni del suo rivale e collega, Rüstem Pasha.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Archivi di Stato turchi
  2. ^ a b A military history of modern Egypt: from the Ottoman Conquest to the Ramadan War by Andrew James McGregor p.30 [1]
  3. ^ Giancarlo Casale, The Ottoman Age of Exploration, Oxford University Press, 26 gennaio 2010, pp. 87, 102, ISBN 978-0-19-979879-7.
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie