Laghi della Sardegna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il lago dell'alto Temo presso Monteleone Rocca Doria.

I laghi della Sardegna sono, per la maggior parte, laghi artificiali. L'unico lago naturale dell'Isola è il lago di Baratz, situato nella Nurra di Sassari.

Un caso particolare è rappresentato da alcuni laghetti temporanei di carattere stagionale, di estensione molto ridotta ed alimentati dall'acqua piovana, che vengono detti paùli. Un esempio sono i due Paùli Maiori della Giara di Gesturi[1].

I laghi artificiali più importanti della Sardegna sono il lago Omodeo, formato dallo sbarramento del fiume Tirso, il lago del Coghinas, sul fiume omonimo ed i laghi dell'Alto e Basso Flumendosa.

I laghi naturali[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Lago di Baratz.

L'unico lago naturale di grandi dimensioni e d'acqua dolce dell'Isola è il lago di Baratz, originatosi per la formazione di un cordone di dune sabbiose che hanno impedito il deflusso delle acque dolci verso il mare. Il lago è piccolo ed è alimentato solamente dalle acque provenienti dal suo bacino imbrifero. Le sue coste hanno uno sviluppo di circa 12 km[2][3].

I paùli sono, invece, dei piccoli laghetti originati dal riempimento di depressioni nel terreno da parte dell'acqua piovana. I maggiori si sviluppano nell'altopiano basaltico della Giara ed hanno, per la maggior parte, una durata temporanea limitata al periodo compreso tra l'autunno e la primavera. Pochi, di dimensioni maggiori, possono trattenere le acque per un periodo più lungo, che può estendersi a tutto l'anno. Sono caratterizzati da una bassa profondità, che raramente supera il metro[1].

I laghi artificiali[modifica | modifica wikitesto]

In Sardegna sono presenti 38 invasi artificiali, il cui volume complessivo ammonta ad 1,6 miliardi di metri cubi d'acqua[4]. I laghi artificiali sono i seguenti[5]:

  • lago Bau e Mela
  • lago Loiri
  • lago Sant'Antonio
  • lago Bau Mandara
  • lago Sinnai
  • lago Bunnari
  • lago Corongiu
  • lago Monteponi
  • lago Benzone
  • lago Flumineddu
  • lago Sa Forada
  • lago Surigheddu
  • lago Govossai
  • lago Torrei
  • lago Sos Canales
  • lago Casteldoria
  • lago Bau Pressiu
  • lago Bidighinzu
  • lago Punta Gennarta
  • lago Is Barroccus
  • lago Cucchinadorza
  • lago Casteddu
  • lago Cuga
  • lago Leni
  • lago Coxinas
  • lago Posada
  • lago Simbirizzi
  • lago Cedrino
  • lago Cixerri
  • lago Bau Muggeris (o dell'Alto Flumendosa)
  • lago di Gusana
  • lago Monte Pranu
  • lago di Pattada
  • lago Monteleone (o del Temo)
  • lago Liscia
  • lago Omodeo
  • lago Coghinas
  • lago Basso del Flumendosa
  • lago Mulargia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ignazio Camarda; Andrea Cossu (a cura di), Capitolo 7. Giara di Gesturi (PDF), in Biotopi di Sardegna. Guida a dodici aree di rilevante interesse botanico, Sassari, Carlo Delfino Editore, 1988, pp. 143-175, ISBN non esistente.
  2. ^ Lago Baratz su SardegnaTurismo, su sardegnaturismo.it. URL consultato l'11 ottobre 2010.
  3. ^ Scheda del SIC Lago di Baratz - Porto Ferro (ITB011155) sul sito del Ministero dell'Ambiente (PDF), su ftp.scn.minambiente.it. URL consultato l'11 ottobre 2010.
  4. ^ Nicola Sechi, p. 404
  5. ^ Nicola Sechi, p. 405

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna