L'uomo che visse un giorno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'uomo che visse un giorno
Titolo originaleÅterkomsten
AutoreHåkan Nesser
1ª ed. originale1995
1ª ed. italiana2003[1]
Genereromanzo
Sottogeneregiallo
Lingua originale svedese
AmbientazioneSvezia
Protagonisticommissario Van Veeteren
SerieUn'inchiesta del commissario Van Veeteren
Preceduto daIl commissario cade in trappola
Seguito daUna donna segnata

L'uomo che visse un giorno (titolo originale Återkomsten) è un romanzo giallo dello scrittore svedese Håkan Nesser pubblicato in Svezia nel 1995.

È il terzo libro della serie che ha per protagonista il commissario Van Veeteren.

La prima edizione del romanzo è stata pubblicata nell'anno 2003[1] da Guanda.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 agosto 1993, dopo dodici anni di carcere a causa di un duplice omicidio, un uomo ritorna in libertà munito solo di una valigia. Otto mesi dopo, una bambina in gita scolastica ritrova il cadavere di un uomo senza testa, mani e piedi in una campagna. Il cadavere è di Leopold Verhaven, un ex campione di atletica rilasciato otto mesi prima dal carcere, a seguito di un'accusa di omicidio della sua ex fidanzata e finito in disgrazia per un episodio di doping. Da qui partiranno le indagini del commissario Van Veeteren, deciso a scoprire la verità anche a costo di utilizzare metodi al di fuori della legalità.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Håkan Nesser, L'uomo che visse un giorno, traduzione di Carmen Giorgetti Cima, Guanda, 2003. ISBN 88-8246-464-4.
  • Håkan Nesser, L'uomo che visse un giorno, traduzione di Carmen Giorgetti Cima, TEA, 2005. ISBN 978-88-502-0795-4.
  • Håkan Nesser, L'uomo che visse un giorno, traduzione di Carmen Giorgetti Cima, TEA, 2016. ISBN 978-88-502-4395-2.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Catalogo SBN, su opac.sbn.it.