Il dovere di uccidere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il dovere di uccidere
Titolo originaleMünsters fall
AutoreHåkan Nesser
1ª ed. originale1998
1ª ed. italiana2017[1]
Genereromanzo
Sottogeneregiallo, noir scandinavo
Lingua originalesvedese
AmbientazioneSvezia
Protagonisticommissario Van Veeteren
SerieUn'inchiesta del commissario Van Veeteren
Preceduto daIl commissario e il silenzio
Seguito daCarambole

Il dovere di uccidere (titolo originale Münsters fall) è un romanzo giallo dello scrittore svedese Håkan Nesser pubblicato in Svezia nel 1998.

È il sesto libro della serie che ha per protagonista il commissario Van Veeteren.

La prima edizione del romanzo è stata pubblicata nell'anno 2017[1] da Guanda.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Waldemar Leverkuhn, un pensionato dalla vita tranquilla, viene accoltellato di notte nel suo letto. L'uomo la sera prima era andato al ristorante a festeggiare una discreta vincita alla lotteria assieme a tre suoi amici. Il sovrintendente Münster della polizia di Maardam assume la responsabilità delle indagini, ma quando le stesse inizieranno a ristagnare, chiederà l'aiuto del commissario Van Veeteren, a riposo a tempo indeterminato e in procinto di andare in pensione. Il commissario, nonostante abbia da poco aperto una libreria antiquaria e sia impegnato nella sua nuova relazione con Ulrike, decide di aiutare il collega, suo fidato braccio destro per molti anni.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Håkan Nesser, Il dovere di uccidere, traduzione di Carmen Giorgetti Cima, Guanda, 2017. ISBN 978-88-235-1678-6.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Catalogo SBN, su opac.sbn.it.