L'Eternauta (rivista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'Eternauta
fumetto
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
EditoreEPC, Comic Art dal n.60
1ª edizioneottobre 1980 (n.0), marzo 1982 (n. 1) – settembre 2000
Periodicitàmensile
Albi201 (completa) compreso numero zero

L'Eternauta è stata una rivista antologica mensile di fumetti edita in Italia dal 1980 al 2000 per 200 numeri, prima dalla casa editrice Edizione Produzione Cartoon (EPC) e poi dal n. 60 dalla Comic Art; pubblicò storie a fumetti di vario genere ma prevalentemente avventurosi e di fantascienza di autori sudamericani, spagnoli e italiani.[1] Il nome della rivista si deve al personaggio della omonima serie a fumetti argentina, L'Eternauta, opera di Oesterheld e Solano López.

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Oltre ai fumetti presentava anche varie rubriche firmate da Bonvi, Roberto Genovesi, Errico Passaro, Luca Raffaelli e racconti di genere fantastico[2].

Nell'ottobre 1980, in occasione di Salone Internazionale dei Comics di Lucca, venne presentato il numero zero ma la serie regolare esordì il marzo 1982 caratterizzandosi per la presenza di opere di autori del fumetto spagnolo e argentino. Il mensile, voluto da Alvaro Zerboni (primo direttore), e da Rinaldo Traini, fu edito inizialmente dalla E.P.C. con la collaborazione redazionale della Comic Art che dal n. 60 (marzo 1988) subentrò come editore.[1]

Vi venne pubblicata anche la serie de Il Mercenario, una delle opere più famose di Vicente Segrelles.[3][4]

Dal n.149 la testata diventa una collana di albi monografici col nome di L'Eternauta presenta che verrà pubblicata fino al n. 200 edito a settembre 2000 quando la Comic Art interruppe ogni attività.[1]

Elenco volumi della serie L'Eternauta presenta:

di Jean Giraud e William Vance

  • n.196 Suppl. "Blueberry 24: Mister Blueberry" di Jean-Michel Charlier e Jean Giraud
  • n.197 "Marshall Blueberry 2: Missione Sherman" (titolo originale: "Marshal Blueberry 2: Mission Sherman") di Jean Giraud e William Vance
  • n.197 Suppl. "Blueberry 25: Ombre su Tombstone" (titolo originale: "Ombres sur Tombstone") di Jean Giraud
  • n.198 "Marshall Blueberry 3: Frontiere insanguinate" (titolo originale: "Marshal Blueberry 3: Frontière sanglante") di jean Giraud e Michel Rouge
  • n.199 "Thorgal 24: Arachnea" (titolo originale: "Arachnéa") di Jean Van Hamme e Grzegorz Rosinski
  • n.200 "Thorgal 25: Il morbo blu" (titolo originale: Le Mal bleu") di Jean Van Hamme e Grzegorz Rosinski
  • Fuori serie - "Non ci sono più valori" (titolo originale: "Il n'y a plus de valeurs") di Georges Wolinski
  • Fuori serie - "Agrippina 3: I conflitti di Agrippina" (titolo originale: "Agrippine 3: Les combats d'Agrippine") di Claire Bretecher

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Guida Fumetto Italiano, Guida Fumetto Italiano, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 28 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2018).
  2. ^ Urania n.163, intervista a G. de Turris
  3. ^ Il Mercenario di Vincente Segrelles, quando il fumetto incontra la pittura, su www.slumberland.it. URL consultato il 23 dicembre 2019.
  4. ^ L'arte di Vicente Segrelles, il creatore de Il Mercenario, su www.slumberland.it. URL consultato il 23 dicembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]