Gino Vercelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gino Vercelli al Cartoons City Riviera 2010 di San Bartolomeo al Mare

Gino Vercelli (Mombercelli, 17 giugno 1961) è un fumettista e pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si iscrive all'Istituto Statale d'Arte che termina nel 1978. Dal 1981 al 1988, alterna l'attività di grafico pubblicitario alla realizzazione di brevi storie per “Boy Music” della Rizzoli, per la “Edifumetto” di Renzo Barbieri e per “Lanciostory”.

Il suo esordio alla Sergio Bonelli Editore avviene tramite lo “Staff di If” nel 1988, quando realizza la storia “Operazione Godzilla”, per il  quadrimestrale “Zona X”. Nel 1989 entra a far parte del gruppo di disegnatori di “Martin Mystére”. Nel Marzo 1996 pubblica lo speciale “Prigioniero del futuro” dove Martin Mystére incontra Nathan Never, seguito nel 2001 dal secondo speciale intitolato “Il segreto di Altrove”.

Suo è il primo numero di un nuovo personaggio della Sergio Bonelli Editore uscito del 1999 chiamato “Jonathan Steele”, a cui collabora sino alla chiusura della serie. Passa poi alla testata “Nathan Never”, successivamente disegna la mini-serie “Dipartimento 51” e poi “Dampyr“ e “ Zagor“.

È uno dei fondatori della scuola “Scuola di Fumetto di Asti”, per la quale ha curato il libro “Musica e Nuvole, le canzoni di Paolo Conte a fumetti“.

Con il giornalista Armando Brignolo, ha realizzato il libro a fumetti “Van Gogh, ipotesi di un delitto“, per Daniela Piazza Editore.

Nel 2015 fonda una propria compagnia teatrale chiamata “Roccaroiu”, dove si cimenta sia come regista che come attore, portando in scena spettacoli originali, legati alle  tradizioni del territorio dove vive, oppure su tematiche sociali.

Dal 2018 insegna Fumetto e Illustrazione presso l’Accademia di Belle Arti di Cuneo, nelle succursali di Asti e Milano.

Parallelamente al fumetto, porta avanti anche una propria ricerca pittorica informale sui colori, esponendo le proprie opere sia in mostre collettive che personali in Asti, Canelli, Milano, Firenze e in Svizzera.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Nathan Never[modifica | modifica wikitesto]

Martin Mystére[modifica | modifica wikitesto]

Jonathan Steele[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN305690169 · SBN IT\ICCU\RLZV\036547 · WorldCat Identities (ENviaf-305690169