Kim Gu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kim Gu
김구
金九
Kim Gu.jpg

Presidente del governo provvisorio della Repubblica di Corea
Durata mandato 1926 –
1927
Predecessore Yi Dong-nyung
Successore Yi Dong-nyung

Durata mandato 1940 –
1947
Successore Syngman Rhee (come Presidente della Corea del Sud)

Kim Gu[1] (김구?, 金九?, Gim GuLR, Kim KuMR; Hwanghae Meridionale, 11 luglio 1876Seul, 26 giugno 1949) è stato un politico sudcoreano e in precedenza il sesto e ultimo presidente del governo provvisorio della repubblica di Corea.

Il nome completo è Kim Chang-am (김창암?, 金昌巖?), ma viene più comunemente conosciuto con il nome di Baekbeom (백범?, 白凡?). A diciotto anni è uno dei capi della rivolta Tonghak del 1894, nel corso della quale lanciò un attacco contro i soldati giapponesi stanziati a Haeju. La lotta proseguì per vari anni e Kim Gu aumentò sempre di più il suo prestigio nella rivoluzione fino a che il 1º marzo 1919 venne esiliato in Cina, dove fece parte di un governo provvisorio coreano in esilio stabilitosi a Shanghai.

Fu il sesto ed ultimo presidente del governo provvisorio coreano in esilio. Durante la seconda guerra mondiale, sostenne l'esercito per la liberazione della Corea, rifiutando la divisione dello stato dopo il 1945 e proponendo un congresso per l'unificazione a Pyongyang con il futuro presidente Kim Il-sung della Corea del Nord. Nel 1948, viene battuto alle presidenziali per la repubblica da Syngman Rhee.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1949 Kim fu assassinato da Ahn Doo-hee nel suo ufficio. I dettagli dell'assassinio sono ancora controversi, anche se alcuni ipotizzano una congiura della destra che avrebbe visto coinvolti il presidente Rhee e la CIA statunitense. A sua volta, l'omicida Ahn Doo-hee fu assassinato da un seguace di Kim nel 1996, dopo che aveva confessato le probabili responsabilità di Kim Chang-Ryong come mandante dell'assassinio, contribuendo a complicare ulteriormente la reale definizione della realtà storica. Kim Gu fu uno dei rari nazionalisti coreani rispettato sia nella Corea del Nord che in quella del Sud.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nell'onomastica coreana il cognome precede il nome. "Kim" è il cognome.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Flag of South Korea.svg Presidenti della Corea del Sud Seal of the President of the Republic of Korea.svg
Governo provvisorio: Syngman Rhee | Park Eun-shik | Yi Sang-ryong | Hong Jin | Kim Gu | Yi Dong-nyung | Kim Gu
Repubblica di Corea: Syngman Rhee | Yun Bo-seon | Park Chung-hee | Choe Kyu-hah | Chun Doo-hwan | Roh Tae-woo | Kim Young-sam | Kim Dae-jung | Roh Moo-hyun | Lee Myung-bak | Park Geun-hye | Hwang Kyo-ahn | Moon Jae-in
Controllo di autoritàVIAF (EN64909377 · ISNI (EN0000 0000 8389 4118 · LCCN (ENn81017839 · GND (DE123233933 · BNF (FRcb170015989 (data) · NDL (ENJA00622698 · WorldCat Identities (ENn81-017839