Kappa Edizioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati di Kappa, vedi Kappa (disambigua).
Kappa Edizioni
Stato Italia Italia
Forma societaria società a responsabilità limitata
Fondazione 1995 a Bologna
Sede principale Bologna, via Ugo Lenzi 1
Settore Editoria
Prodotti Fumetti
Sito web

La Kappa Edizioni è una casa editrice bolognese, fondata nel 1995 per volere di Andrea Baricordi, Massimiliano De Giovanni, Andrea Pietroni e Barbara Rossi, conosciuti come i Kappa boys[1]. Pubblica soprattutto fumetti e manga, concentrandosi su prodotti d'autore e generi non-mainstream, e, in misura minore, saggistica e narrativa[2].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La Kappa Edizioni concentra la sua produzione soprattutto sui fumetti, producendo opere italiane d'autore con la collaborazione di artisti come Vanna Vinci, Andrea Accardi, Paolo Bacilieri, Giovanni Mattioli, Gianmaria Liani, Sara Colaone, Roberto Baldazzini, Keiko Ichiguchi, Davide Toffolo, Otto Gabos. È l'editore italiano di Will Eisner, del quale edita gli Archivi di Spirit e le graphic novel nella collana Puntozero, dal nome dell'editore da cui ha ricevuto i diritti di pubblicazione. Questa stessa collana propone anche le opere di Scott Morse.

Dalle etichette straniere vengono tradotti autori come Joann Sfar, Christophe Blain, Frederik Peeters, Ralf Koenig, Shinichi Hiromoto e Derek Kirk Kim. Collabora attivamente con Monkey Punch, creatore di Lupin III e supervisore della collana Lupin III Millennium che presenta storie inedite di produzione italiana del famoso ladro nipponico[3].

La casa editrice ha anche un settore dedicato alla narrativa, che annovera tra le sue file autori come Diana Wynne Jones con Il castello errante di Howl, Alexander Key e il suo Conan il ragazzo del futuro, Robert Mayer e il suo Super - L'ultimo eroe ed i primi libri di Eiko Kadono sulla saga di Kiki, resa celebre dall'omonimo film d'animazione di Hayao Miyazaki.

Linee editoriali e riviste[modifica | modifica wikitesto]

La rivista principale è Mondo Naif, che vede la sua prima pubblicazione nel 1996. Collane Letteratura coi manga e Boy's Love.

Manga San è una linea dedicata al fumetto giapponese, che ha come esponenti alcune opere di Ebine Yamaji, Inio Asano e Daisuke Igarashi.

Ronin Manga è un'etichetta di Kappa Edizioni, Tratta soprattutto serie brevi o autoconclusive[4], e fumetti giapponesi che spesso altri editori sono restii a pubblicare per svariate ragioni: tematiche, autori particolari, generi non-mainstream, difficoltà di reperimento dei diritti di pubblicazione e dei materiali stessi[3].

Opere pubblicate[modifica | modifica wikitesto]

Ronin Manga[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Intervista ad Andrea Baricordi e ai Kappa Boys sulla nuova realtà Ronin Manga, Comicsblog.it, 13 luglio 2010. URL consultato il 1º luglio 2014.
  2. ^ Intervista: Andrea Baricordi - Kappa Edizioni e Star Comics, Comicsblog.it, 12 ottobre 2007. URL consultato il 2 luglio 2014.
  3. ^ a b Intervista 2010 ai Kappa Boys – Ronin Manga & Kappa Edizioni, Nanoda.com, 18 dicembre 2010. URL consultato il 1º luglio 2014.
  4. ^ AnimeClick.it intervista i Kappa di Ronin Manga/Kappa Edizioni, AnimeClick.it, 15 aprile 2013. URL consultato il 1º luglio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]