Jacques Tardi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jacques Tardi al salone del libro di Parigi nel 2010

Jacques Tardi (Valence, 30 agosto 1946) è uno scrittore e fumettista francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato e cresciuto a Valence[1], nella regione dell'Alvernia-Rodano-Alpi, ha disegnato alcuni fumetti di Nestor Burma sui testi di Léo Malet. Nel 1976 ha creato il personaggio di Adèle Blanc-Sec (protagonista de "Le straordinarie avventure di Adèle Blanc-Sec"), trasposto al cinema da Luc Besson nel film Adèle e l'enigma del faraone (2010).

Nel 1985 ha vinto il Grand Prix de la ville d'Angoulême.[2] Nel 2011 ha vinto due Eisner Award. Nel 2012 ha rifiutato la legion d'onore.[3]

Ha un'ideologia di ispirazione anarchica.

Opere disponibili in italiano[modifica | modifica wikitesto]

Vengono presentate di seguito tutte le edizioni in volume delle opere di Tardi pubblicate in italiano, con rispettive prime pubblicazioni originali. L'ordine segue cronologicamente le pubblicazioni italiane, e non quelle originali. Testi e disegni sono sempre dell'autore, tranne ove indicato diversamente:

  • Polonius, su sceneggiatura di Picaret, Editrice Comic Art, 1977 (prima edizione originale: Polonius, Les Humanoïdes Associés, 1977)
  • Il demone dei ghiacci, Edizioni L'Isola Trovata, 1979 (prima edizione originale: Le démon des glaces, Dargaud, 1974)
  • Il paese chiuso, su sceneggiatura di Jean-Claude Forest, Edizioni L'Isola Trovata, 1980 (prima edizione originale: Ici Même, Casterman, 1979)
  • Serie Le straordinarie avventure di Adèle Blanc-Sec (Les aventures extraordinaires d'Adèle Blanc-Sec):
    • Adèle Blanc-Sec. I nuovi misteri di Parigi, Milano Libri, 1981; contiene i primi due episodi della serie (prima edizione originale: Adèle et la bête e Le démon de la Tour Eiffel, entrambi pubblicati da Casterman nel 1976)
    • Le straordinarie avventure di Adèle Blanc-Sec. Volume I, Rizzoli Lizard, 2010; contiene i primi quattro episodi della serie (prima edizione originale: Adèle et la bête, Le démon de la Tour Eiffel, Le savant fou e Momies en folie, tutti e quattro pubblicati da Casterman rispettivamente nel 1976, 1976, 1977 e 1978)
    • Le straordinarie avventure di Adèle Blanc-Sec. Volume II, Rizzoli Lizard, 2011; contiene i successivi quattro episodi della serie (prima edizione originale: Le secret de la salamandre, Le noyé à deux têtes, Tous des monstres ! e Le mystère des profondeurs, tutti e quattro pubblicati da Casterman rispettivamente nel 1981, 1985, 1994 e 1998)
    • Il nono episodio è inedito in italiano
  • Serie Nestor Burma, tratta dagli omonimi romanzi di Léo Malet (Tardi ha realizzato i primi quattro volumi più uno speciale "fuori-serie"; la serie è proseguita con altri autori, delle cui opere non si dà conto in questa sede):
    • Nebbia sul ponte di Tolbiac, Hazard, 2000; contiene il primo episodio della serie (prima edizione originale: Brouillard au pont de Tolbiac, Casterman, 1982)
    • 120, rue de la Gare. Un caso per Nestor Burma, BUR, 2008; contiene il secondo episodio della serie (prima edizione originale: 120, rue de la gare, Casterman, 1988)
    • Nebbia sul ponte di Tolbiac – Delitto al luna park. Nestor Burma e i misteri di Parigi, BUR, 2010; contiene il primo e il terzo episodio della serie (prima edizione originale: Brouillard au pont de Tolbiac e Casse-pipe à la Nation, entrambi pubblicati da Casterman rispettivamente nel 1982 e nel 1996)
    • Un cadavere in scena – Notte di sangue a Le Troncy. Nestor Burma e i misteri di Parigi, BUR, 2011 contiene il quarto episodio più il volume "fuori-serie", l'unico non tratto da un romanzo di Malet, con sceneggiatura originale di Tardi (prima edizione originale: M'as-tu vu en cadavre ? e Une gueule de bois en plomb, entrambi pubblicati da Casterman rispettivamente nel 2000 e nel 1990)
  • Gli esuberati, su sceneggiatura di Daniel Pennac, Feltrinelli Editore, 2000 (prima edizione originale: La débauche, Futuropolis-Gallimard, 2000)
  • Ammazzascarafaggi, su sceneggiatura di Benjamin Legrand, Coconino Press, 2001 (prima edizione originale: Tueur de cafards, Casterman, 1984)
  • Il signore di Montetetro, su sceneggiatura di Jean-Claude Forest, Coconino Press, 2003; riedizione del volume Il paese chiuso (vedi sopra per i riferimenti)
  • Griffu, su sceneggiatura di Jean-Patrick Manchette, Edizioni BD, 2006 (prima edizione originale: Griffu, Éditions du Square, 1978)
  • Il piccolo blues della costa ovest, tratto dall'omonimo romanzo di Jean-Patrick Manchette, Edizioni BD, 2008 (prima edizione originale: Le petit bleu de la côte ouest, Les Humanoïdes Associés, 2005)
  • Serie L'urlo del popolo (Le cri du peuple), tratta dall'omonimo romanzo di Jean Vautrin:
    • L'urlo del popolo. I cannoni del 18 marzo – La speranza assassinata, Double Shot, 2011; contiene i primi due episodi della serie (prima edizione originale: Les canons du 18 mars e L'espoir assassiné, entrambi pubblicati da Casterman rispettivamente nel 2001 e nel 2002)
    • L'urlo del popolo. Le ore insanguinate – Il testamento delle rovine, Double Shot, 2012; contiene gli ultimi due episodi della serie (prima edizione originale: Les heures sanglantes e Le testament des ruines, entrambi pubblicati da Casterman rispettivamente nel 2003 e nel 2004)
  • Posizione di tiro, tratto dall'omonimo romanzo di Jean-Patrick Manchette, Coconino Press, 2011 (prima edizione originale: La position du tireur couché, Futuropolis, 2010)
  • Era la guerra delle trincee, Edizioni BD, 2012 (prima edizione originale: C'était la guerre des tranchées, Casterman, 1993)
  • Pazza da uccidere, tratto dall'omonimo romanzo di Jean-Patrick Manchette, Coconino Press, 2013 (prima edizione originale: Ô dingos, ô châteaux !, Futuropolis, 2011)
  • Serie Io René Tardi, prigioniero di guerra allo Stalag IIB (Moi René Tardi, prisonnier de guerre au Stalag IIB):
    • Io René Tardi, prigioniero di guerra allo Stalag IIB, Coconino Press, 2013; contiene il primo episodio della serie (prima edizione originale: Moi René Tardi, prisonnier de guerre au Stalag IIB, Casterman, 2012)
    • Il secondo e il terzo episodio sono inediti in italiano
  • Era la guerra delle trincee, collana Ai confini della Storia n. 20, RCS MediaGroup/Panini Comics, 2015; riedizione del volume Era la guerra delle trincee (vedi sopra per i riferimenti)
  • Manchette–Tardi. L'integrale. Volume 1, Editoriale Cosmo, 2018; riedizione in un solo volume di Posizione di tiro e Pazza da uccidere (vedi sopra per i rispettivi riferimenti)
  • Manchette–Tardi. L'integrale. Volume 2, Editoriale Cosmo, 2018; riedizione in un solo volume di Griffu e Il piccolo blues della costa ovest (vedi sopra per i rispettivi riferimenti); contiene anche i brevi frammenti incompiuti – precedentemente inediti in italiano – Fatale e Nada, il primo una sceneggiatura originale di Manchette per Tardi, poi riadattata dallo stesso scrittore in forma di romanzo, il secondo l'adattamento dell'omonimo romanzo
  • Manchette–Tardi. L'integrale, Oblomov Edizioni, 2021; riprende il contenuto dei due precedenti volumi pubblicati da Editoriale Cosmo
  • Elise e i nuovi partigiani, su sceneggiatura di Dominique Grange, Oblomov Edizioni, 2022 (prima edizione originale: Elise et les nouveaux partisans, Delcourt, 2021)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Jacques Tardi, su Fluctuat.net. URL consultato il 15 maggio 2022 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2009).
  2. ^ (FR) Le palmarès 1985, su ToutenBD.com. URL consultato il 15 maggio 2022 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2011).
  3. ^ Paolo Beltramin, «Sono libero». Il disegnatore rifiuta la Legion d'Onore, in Corriere della Sera, Milano, RCS MediaGroup, 3 gennaio 2013, p. 37. URL consultato il 15 maggio 2022.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN85424418 · ISNI (EN0000 0001 2142 1179 · SBN RAVV005406 · Europeana agent/base/62618 · LCCN (ENn79019018 · GND (DE124816886 · BNE (ESXX1133430 (data) · BNF (FRcb11926024q (data) · J9U (ENHE987007330158705171 · NDL (ENJA00475949 · CONOR.SI (SL46466147 · WorldCat Identities (ENlccn-n79019018