Italkali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Italkali Società Italiana Sali Alcalini S.p.A.
Logo
Stato Italia Italia
Forma societaria Società per azioni
Fondazione 6 febbraio 1980 a Palermo
Sede principale Palermo,Via P.pe Granatelli, 46
Persone chiave
Settore Industria
Prodotti Salgemma - Cloruro di sodio - Sale di miniera - Sale marino
Fatturato € 74.520.000 (2009)
Utile netto € 1.402.391 (2009)
Dipendenti 299 (2009)
Sito web

Italkali - Società Italiana Sali Alcalini S.p.A. è una azienda mista pubblico-privata italiana che opera nel settore minerario ed è tra le principali aziende in Europa per l'estrazione, la lavorazione e l'esportazione del salgemma.

La produzione mineraria e la lavorazione del minerale sono effettuate nelle miniere di Racalmuto (AG) e Realmonte e nella miniera di Petralia. A Racalmuto e Petralia il prodotto viene anche confezionato. Ci sono altri due impianti, uno di lavorazione e confezionamento e l'altro di produzione di sali alimentari e industriali, si trovano rispettivamente il primo annesso al centro logistico di Revere e il secondo a Margherita di Savoia. In precedenza l'Azienda produceva solfato di potassio nel sito di Pasquasia in provincia di Enna.

Con una movimentazione media annua di circa 2 milioni di tonnellate di prodotti, Italkali ha sviluppato una idonea struttura logistica.

Grazie al punto imbarco a gestione diretta, il terminale marittimo di Porto Empedocle (AG), alimenta tutto il traffico via nave, diretto sia all'estero sia ai diversi magazzini portuali dislocati nell'Italia continentale.

La struttura del servizio di distribuzione è articolata a livello nazionale e comprende tre uffici commerciali, quattro filiali con annesso magazzino, quattro centri di deposito e distribuzione, otto banchine di ricevimento e deposito portuale, nonché due centri di smistamento ferroviario[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

ITALKALI - Società Italiana Sali Alcalini - è stata costituita nel 1980 da EMSAMS, Ente minerario siciliano, Montedison ed ANIC con il compito di risanare e gestire gli impianti di produzione del solfato di potassio dei quali era titolare la ISPEA società controllata dallo stesso EMS. Il 51% della società era di proprietà dell'EMS e il 49% dei soci privati (anche se, per statuto, la gestione dell'azienda è sempre stata attribuita ai soci privati).

L'EMSAMS era la società tra SAMS ed EMS che aveva con successo gestito le miniere di salgemma di Realmonte, Racalmuto e Petralia. Caratteristica vincente di EMSAMS era il suo statuto che prevedeva l'attribuzione della gestione esclusivamente ai soci privati. Il medesimo modello è stato con successo riproposto in Italkali che nel 1983, al fine di gestire unitariamente tutto il settore minerario siciliano, ha incorporato EMSAMS.

Nel 1992, per effetto delle norme regionali sulla tutela dell'ambiente, la produzione dei sali di potassio è cessata, e l'attività è proseguita nel comparto del salgemma.

Intanto, nel 1999, con la legge della Regione siciliana n.5 del 10 gennaio, l'EMS è stato soppresso e il liquidatore dell'Ente ha avviato le procedure di dismissione della sua partecipazione. La quota dell'EMS è stata trasferita al patrimonio della Regione Siciliana, con atto del 17 giugno 2009[2].

Oggi la svolta: Italkali è, infatti, pronta a rientrare nel comparto dei sali potassici con un importante investimento che prevede la creazione di un nuovo impianto di produzione sviluppato sulla base di un grande e innovativo processo di produzione.

I marchi[modifica | modifica wikitesto]

Italkali gestisce un portafoglio di marchi propri che garantiscono all'azienda la leadership in Italia. I marchi rivestono grande importanza strategica per gli obiettivi di sviluppo dell'azienda presente così in tutte le categorie di prodotto (consumo domestico, sale per industrie alimentari, sale per addolcitori, sale industriale, sale per disgelo, sale per uso zootecnico). Fra i marchi utilizzati da Italkali compaiono Sale di Sicilia, Sale di Sicilia Iodio Più, Iposal, Armonia di Sale, Fior di Sale, Mare Antico, Saloro, Depurel, Cristalli di Salgemma, Tintorel e Sale di Sole[1].

Partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Thalassia Srl Agenzia marittima che opera a Porto Empedocle (AG);
  • Sali Italiani Spa che era stata costituita per la gestione degli impianti di produzione di sale iperpuro operante a Cirò Marina, in seguito ceduta ad altre aziende e chiusa definitivamente nel 2008.

Tali partecipazioni valgono 522.360 000 euro.

Giacimenti e impianti[modifica | modifica wikitesto]

Bilancio 2009[modifica | modifica wikitesto]

Italkali nel 2009 ha realizzato 74.520.387 milioni di euro di fatturato, 70.919.545 milioni di euro il valore della produzione, margine operativo lordo di 7.137.890 milioni di euro, Ebit di 3.955.728 milioni di euro, utili per 1.402.391 milioni di euro. Società controllate per un valore di 522.360 000 euro, collegate per 21.198 000 euro. Impianti e macchinari valgono 4.979.992 milioni di euro, i terreni e i fabbricati 3.794.222 milioni di euro. Il patrimonio netto è di 34.968.476 milioni di euro, debiti per 43.504.410 milioni di euro, 299 dipendenti.

Dati societari[modifica | modifica wikitesto]

  • Ragione sociale: Italkali - Società Italiana Sali Alcalini S.p.A.
  • Capitale sociale: 6.000.000 euro

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Informazioni tratte dal sito aziendale
  2. ^ Gli Enti
  3. ^ http://www.italkali.com/it/siti_produttivi.php

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende