Interstellar Low Ways

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Interstellar Low Ways

Artista Sun Ra, and his Myth Science Arkestra
Tipo album Studio
Pubblicazione 1966
Durata 31 min 06 sec
Dischi 1
Tracce 7
Genere Jazz
Etichetta El Saturn Records
Evidence (CD)
Produttore Alton Abraham
Registrazione 1959-1960, Chicago[1]

Interstellar Low Ways è un album discografico del musicista jazz statunitense Sun Ra e della sua Myth Science Arkestra, registrato principalmente a Chicago nel 1960, e pubblicato nel 1966 dalla El Saturn Records, etichetta di proprietà dello stesso artista. Originariamente intitolato Rocket Number Nine, l'album acquisì il nome attuale, e la caratteristica copertina bianca e rossa opera di Claude Dangerfield, nel 1969.[1]

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Il disco è conosciuto particolarmente a causa della presenza di due brani: Interplanetary Music e Rocket Number Nine Take off for the Planet Venus, che sarebbero rimasti nel repertorio dell'Arkestra per diversi anni.

Quando venne ristampato in formato CD dalla Evidence, Interstellar Low Ways fu abbinato insieme all'album Sun Ra and his Solar Arkestra Visits Planet Earth.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

LP vinile 12"[modifica | modifica sorgente]

  • Tutti i brani sono opera di Sun Ra.
Lato A
  1. Onward - 3:31
  2. Somewhere In Space - 2:56
  3. Interplanetary Music - 2:24
  4. Interstellar Low Ways - 8:23
Lato B
  1. Space Loneliness - 4:30
  2. Space Aura - 3:08
  3. Rocket Number Nine Take off for the Planet Venus - 6:14

Formazione[modifica | modifica sorgente]

In Interstellar Low Ways, 6 marzo 1959;

In Space Loneliness, Somewhere In Space, Interplanetary Music, e Rocket Number Nine, registrate agli RCA Studios, Chicago, 17 giugno 1960 circa;

  • Sun Ra - Piano
  • Phil Cohran - Cornetta
  • Nate Pryor - Trombone
  • Marshall Allen - Sax alto, flauto, campane
  • John Gilmore - Sax tenore, percussioni
  • Ronnie Boykins - Contrabbasso, "gong spaziale"
  • Jon Hardy - Batteria, percussioni, gong

In Onward e Space Aura, registrate durante le prove, a Chicago nell'ottobre 1960;

  • Sun Ra - Piano
  • George Hudson - Tromba
  • Marshall Allen - Sax alto, campane
  • John Gilmore - Sax tenore, percussioni
  • Ronnie Boykins - Contrabbasso, percussioni
  • Jon Hardy - Batteria

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Robert L. Campbell's Sun Ra Discography
Jazz Portale Jazz: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Jazz