Infedeltà (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Infedeltà
Titolo originaleDodsworth
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1936
Durata101 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37 : 1
Generedrammatico
RegiaWilliam Wyler
Soggettodal romanzo di Sinclair Lewis
SceneggiaturaSidney Howard
Robert Wyler (non accreditato)
ProduttoreSamuel Goldwyn
Merritt Hulburd (associato)
Casa di produzioneSamuel Goldwyn Company
FotografiaRudolph Maté
MontaggioDaniel Mandell
Effetti specialiRay Binger (non accreditato)
MusicheAlfred Newman (non accreditato)
Edward B. Powell (orchestratore)
ScenografiaRichard Day
CostumiOmar Kiam
Interpreti e personaggi
Premi

Infedeltà (Dodsworth) è un film del 1936 diretto da William Wyler. La sceneggiatura di Sidney Howard si basa sul lavoro teatrale firmato dallo stesso Howard e prodotto da Max Gordon tratto dal romanzo Dodsworth di Sinclair Lewis[1].

Il film, che vinse il premio Oscar per la miglior scenografia, nel 1990 fu scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti[2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sam Dodsworth, industriale statunitense dell'automobile, si ritira dagli affari per godersi la tranquillità della cittadina di provincia dove abita con la moglie, che però lo convince a intraprendere un lungo viaggio in Europa durante il quale sorgono vari dissapori che porteranno a una prima separazione della coppia. Sebbene abbia da principio respinto le avances dell'avventuriero Clyde Lockert, la signora Dodsworth, arrivata in Europa, indulge alle attenzioni del banchiere Iselin e poi si lega al giovane Kurt chiedendo il divorzio al marito, che inizia così una relazione con Edith, donna nubile e benestante conosciuta durante la traversata dell'Atlantico. Dodsworth non l'abbandonerà più, nemmeno quando sua moglie, rinunciando al matrimonio con Kurt, gli chiederà di tornare da lei.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film - le cui riprese durarono dall'inizio maggio al 12 agosto 1936[1]- fu prodotto dalla Samuel Goldwyn Company.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il copyright del film, richiesto dalla Samuel Goldwyn, fu registrato il 28 settembre 1936 con il numero LP 6613[1].

Il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 23 settembre 1936 presentato da Samuel Goldwyn. Il 5 dicembre, fu distribuito in Svezia. Nel 1937, uscì anche in Argentina (3 febbraio), Danimarca (10 febbraio), Irlanda (12 febbraio), Finlandia (14 febbraio), Portogallo (8 marzo), Brazile (15 febbraio) e Giappone (in novembre).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c AFI
  2. ^ (EN) National Film Registry, National Film Preservation Board. URL consultato il 3 gennaio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema