Imitatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Un imitatore è, nel campo dello spettacolo, un artista in grado di assumere voce, intercalari, modi di dire e rumori, gestualità e movimenti particolari di altre persone.[1][2][3][4][5][6]

L'etimologia della parola è latina, l'italiano 'imitatore' deriva dal latino imitator, -oris.[7]

La carriera degli imitatori è spesso collegata alla televisione e i personaggi proposti dagli stessi deriverebbero da tale mezzo di comunicazione, si pensi ad esempio alle imitazioni dei comici Corrado Guzzanti (che ha imitato - fra gli altri - personaggi televisivi come Emilio Fede e Gianfranco Funari) e Virginia Raffaele (che ha imitato, fra le altre, Raffaella Carrà, Belen Rodriguez, Ornella Vanoni).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giacomo Devoto e Gian Carlo Oli, imitatore, in Dizionario della lingua italiana, Le Monnier, 2012. URL consultato l'11 aprile 2021. Ospitato su wordreference.com.
  2. ^ imitatore, in Sapere.it, De Agostini. URL consultato l'11 aprile 2021.
  3. ^ Francesco Sabatini e Vittorio Coletti, imitatore, in Il Sabatini Coletti - Dizionario della Lingua Italiana, Corriere della Sera, 2011, ISBN 88-09-21007-7.
  4. ^ imitatore, in Nuovo De Mauro – Vocabolario online della lingua italiana. URL consultato l'11 aprile 2021. Ospitato su dizionario.internazionale.it.
  5. ^ imitatore, in Grande dizionario italiano di Aldo Gabrielli, Hoepli, 2015. URL consultato l'11 aprile 2021. Ospitato su grandidizionari.it.
  6. ^ Salvatore Battaglia, imitatore (JPG), in Grande dizionario della lingua italiana, vol. 7, Torino, UTET, 1995, p. 334, ISBN 88-02-02617-3. URL consultato l'11 aprile 2021. Ospitato su gdli.it.
  7. ^ imitatore, su treccani.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]