Gian Carlo Oli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gian Carlo Oli (Firenze, 30 maggio 1934Firenze, 13 luglio 1996) è stato un lessicografo, insegnante e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi nel 1957 in letteratura italiana, pubblicò subito dopo alcuni saggi stilistici sul Poliziano. Professore nei licei, si dedicò allo studio della lingua italiana occupandosi della parte lessicale del Vocabolario della lingua italiana, scritto assieme a Giacomo Devoto e pubblicato per la prima volta nel 1971 da Le Monnier. L'incontro con Devoto avvenne grazie a Giovanni Nencioni, allora presidente dell'Accademia della Crusca.

Dopo la morte di Devoto (1974) curò da solo il successivo aggiornamento delle varie edizioni del dizionario, non tralasciando l'apporto dei dialetti e di altre lingue nell'evoluzione del lessico italiano contemporaneo. A partire dall'edizione del 2004 l'opera venne curata da Luca Serianni e Maurizio Trifone.

Nel 1993, dopo aver lavorato in Israele e in Venezuela come addetto culturale, si iscrisse alla Lega Nord,[1] Alle elezioni del 1994 venne quindi candidato al Senato dalla coalizione del Polo delle Libertà per il collegio di Firenze-Scandicci, venendo però sconfitto da Graziano Cioni dei Progressisti.[2]

Morì nella notte tra il 13 e il 14 luglio 1996, dopo essere stato ricoverato d'urgenza nella clinica Villa Santa Chiara di Firenze.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Da Oli a Sassu, la cultura sul Carroccio, in Corriere della Sera, 17 febbraio 1993, p. 13. URL consultato il 23 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 5 novembre 2015).
  2. ^ Senato del 27 marzo 1994 - Collegio Firenze-Scandicci, su Archivio Storico delle Elezioni, Ministero dell'Interno. URL consultato il 23 maggio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN264925006 · ISNI (EN0000 0001 0856 9005 · LCCN (ENn87916447 · GND (DE121658287 · BNF (FRcb12375847g (data) · BAV ADV10060909 · WorldCat Identities (ENn87-916447
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie