Il testimone deve tacere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il testimone deve tacere
Il testimone deve tacere.png
Bekim Fehmiu e Romolo Valli in una scena del film
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1974
Durata100 min
Generepoliziesco
RegiaGiuseppe Rosati
SoggettoVito Bruschini, Giuseppe Rosati
SceneggiaturaGiuseppe Pulieri, Giuseppe Rosati
Casa di produzioneCineproduzioni Daunia 70
FotografiaFranco Villa
MontaggioAmedeo Giomini
MusicheFrancesco De Masi
ScenografiaFrancesco Cuppini
TruccoAntonio Mura
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Il testimone deve tacere è un film del 1974, diretto da Giuseppe Rosati.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Napoli. L'ingegner Aldo Marchetti, membro della Commissione Urbanistica Europea, vuole far affossare una inchiesta, ormai giunta sul tavolo del ministro, che svelerebbe le sue speculazioni edilizie. Si incontra quindi segretamente con il commissario De Luca, facendo pressioni su questi affinché insabbi le indagini, ma De Luca non vuol saperne, e quindi viene ucciso da un killer dello stesso Marchetti. Lo stesso Marchetti, poi, esce di strada con la propria auto riportando ferite gravi: a prestargli i primi soccorsi è un medico, il dottor Giorgio Sironi, che si trova per caso sul posto. Quando però questi ha fatto accorrere sul posto una pattuglia della polizia, Marchetti è misteriosamente sparito e Sironi denuncia quindi l'accaduto al commissario Santi e al giudice Belli. Da questo momento, contro di lui si mette in moto la macchina dell'intimidazione, guidata dal senatore Torrisi (che poi è anche parte in causa, essendo fra l'altro il suocero di Marchetti) e da altri personaggi oscuri della città partenopea: la padrona di casa gli intima lo sfratto, l'INA Casa lo sospende dai rimborsi e sua moglie viene violentata sotto i suoi occhi. Lo stesso commissario Santi viene promosso vicequestore e trasferito altrove e il giudice Belli si vede sottratta ogni competenza sul caso. Alla fine Sironi è costretto a cedere al ricatto, a ritirare la denuncia e a chiudersi nel silenzio più totale.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema