Il peccato - Il furore di Michelangelo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il peccato - Il furore di Michelangelo
Titolo originaleГрех
Paese di produzioneItalia, Russia
Anno2019
Durata120 min
Generedrammatico, storico
RegiaAndrej Končalovskij
SoggettoAndrej Končalovskij
SceneggiaturaElena Kiseleva, Andrej Končalovskij
ProduttoreAlisher Usmanov
Casa di produzioneAndrej Končalovskij Studios, Jean Vigo Italia, Rai Cinema
Distribuzione in italiano01 Distribution, Sony Pictures
FotografiaAleksandr Simonov
MontaggioKarolina Maciejewska, Sergey Taraskin
MusicheEduard Artemev
ScenografiaMaurizio Sabatini
CostumiDmitriy Andreev
Interpreti e personaggi

Il peccato - Il furore di Michelangelo è un film drammatico del 2019 diretto da Andrej Končalovskij, basato sulla vita di Michelangelo Buonarroti, interpretato da Alberto Testone.

Fra gli altri interpreti Gianluca Guidi, Orso Maria Guerrini, Massimo De Francovich e Nicola Adobati.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film ripercorre alcuni dei momenti della vita di Michelangelo Buonarroti per rivelare l’umanità più profonda del genio del Rinascimento attraverso la visione di Andrej Končalovskij. L'autore cerca di addentrarsi nel mondo dell’uomo del Rinascimento ricco di fantasie religiose, con tutti i suoi pregiudizi e tutte le sue credenze. Lo sguardo immaginifico del grande regista indaga un artista inarrivabile e un uomo in perenne ricerca, in lotta con i potenti del tempo, in conflitto con la sua famiglia e, soprattutto, con sé stesso. In particolare il film prende in esame il periodo di vita di Michelangelo durante la rivalità delle famiglie Della Rovere e Medici all'inizio del 1500.

Papa Giulio II, una volta terminata la realizzazione della Cappella Sistina, decide di affidare a Michelangelo l'incarico della progettazione della sua tomba, facendogli firmare un'esclusiva con la famiglia Della Rovere. Da lì a poco però salirà al Papato Papa Leone X, della famiglia dei Medici, che bloccherà la progettazione della tomba e darà all'artista nuovi incarichi, costringendolo a destreggiarsi fra le varie commissioni, pretese di pagamenti, denaro anticipato, rivalità artistiche e rivalse tra le varie famiglie in un valzer tra potenti del Rinascimento italiano.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito in sala da 01 Distribution e Sony Pictures a partire dal 28 novembre 2019.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2019 il presidente russo Vladimir Putin, durante una visita in Italia, regalò a Papa Francesco una copia DVD del film.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]