Fujiko Fujio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Hiroshi Fujimoto)
Jump to navigation Jump to search

Fujiko Fujio (藤子不二雄) è lo pseudonimo adottato dalla celebre coppia di artisti Hiroshi Fujimoto (藤本 弘 Fujimoto Hiroshi?; Takaoka, 1º dicembre 1933 - Shinjuku, 23 settembre 1996) e Motoo Abiko (安孫子 素雄 Abiko Motoo?; Himi, 10 marzo 1934).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Hiroshi Fujimoto e Motoo Abiko nacquero entrambi nati nella prefettura di Toyama e frequentarono insieme le scuole primarie, dove entrambi appresero di avere una passione per il disegno[1]. Negli anni successivi i due iniziarono a pubblicare separatamente i loro lavori presso vari editori, fino a giungere alla loro prima opera comune: Utopia, saigo no sekai taisen : tenshi no tama-chan (最後の世界大戦 : 天使の玉ちゃん?), pubblicata nel 1952 su Mainichi Shougakusei Shinbun[1].

Nel 1954 il duo si trasferì a Tokyo per specializzarsi nel disegno e formò, insieme al mangaka Hirō Terada, il Nuovo gruppo manga (新漫画党 Shin Manga-to?)[2]; tra il 1964 e il 1973 il duo collaborò per la realizzazione di Obake no Q-tarō[2]. Contemporaneamente, Abiko iniziò a lavorare su due ulteriori progetti: Nino, il mio amico ninja e Carletto, il principe dei mostri; Fujimoto preferì invece specializzarsi nei lavori diretti ai bambini più piccoli, tra cui Superkid, eroe bambino e – a partire dal dicembre 1969 – Doraemon, opera che riscosse un particolare successo e che giunse a essere definita per il Giappone un'istituzione nazionale.

Nel 1987 il gruppo decise di sciogliersi, per potersi concentrare al meglio su progetti specifici[1]; i due rimasero comunque stretti amici, fino alla morte di Fujimoto, avvenuta nel 1996 per un tumore al fegato[1]. Il 19 febbraio 2006 TV Asahi ha trasmesso un documentario ricapitolante l'intera storia del gruppo Fujiko Fujio.

Per la precisione, a seconda del nome d'arte usato, si può capire quale dei due artisti ha realizzato un progetto.

  • In coppia firmano opere come Fujiko Fujio (藤子不二雄 Fujiko Fujio?)
  • il solo Abiko si firma Fujiko Fujio (A) (藤子不二雄Ⓐ Fujiko Fujio Ⓐ?)
  • il solo Fujimoto si firma Fujiko F. Fujio (藤子・F・不二雄 Fujiko F Fujio?), e per un breve periodo dopo la rottura[3], Fujiko Fujio (F) (藤子不二雄Ⓕ Fujiko Fujio Ⓕ?)

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

  • Obake no Q-tarō (1964 - 1973)
  • 21-emon (1968 - 1969)
  • Warau Salesman (1968 - 1971)
  • Moja-kō (1969 - 1970)
  • Ume-boshi Denka (1969)
  • Manga-michi (1977 - 1982)
  • Matarō ga Kuru!! (1972 - 1975)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Thomas Green, Fujiko Fujio, Hiroshi Fujimoto and Motoo Abiko the creators behind Doraemon, su bionicbong.com, 8 novembre 2010. URL consultato il 15 giugno 2018.
  2. ^ a b (EN) T. Ohara, Fujiko Fujio (A) Talks about Life at Tokiwa-so, su comipress.com, 19 gennaio 2008. URL consultato il 15 giugno 2018.
  3. ^ Hiroshi Fujimoto, Anime News Network. URL consultato il 14 luglio 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN268343109 · ISNI (EN0000 0000 8388 2985 · LCCN (ENn81124611