Harbin SH-5

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Harbin SH-5
Chinese Shuihong 5 amphibious aircraft.jpg
Descrizione
TipoAttacco/pattugliamento marittimo
Equipaggio8
ProgettistaCina HAMC
CostruttoreCina HAMC
Data primo volo3 aprile 1976[1]
Data entrata in servizio1986
Utilizzatore principaleCina Aviazione di marina dell'Esercito Popolare di Liberazione (PLANAF)
Esemplari6[2]
Dimensioni e pesi
Harbin SH-5 three-view silhouette.png
Tavole prospettiche
Lunghezza38,9 m
Apertura alare36,0 m
Altezza9,79 m
Superficie alare144
Peso a vuoto26 500 kg (versione ASW)
Peso carico36 000 kg
Peso max al decollo45 000 kg
Capacità6 000 kg di carico bellico vario
Capacità combustibile16 500 kg (max)
Propulsione
Motore4 turboelica Dongan WJ-5A
Potenza3 150 hp (2 350 kW) ciascuno
Prestazioni
Velocità max556 km/h
Velocità di crociera450 km/h
Velocità di salita9 m/s
Corsa di decollo548 m (dall'acqua)
Atterraggio240 m (dall'acqua)
Autonomiah (con due soli motori)
Raggio di azione4 750 km (2 568 nmi)
Armamento
MissiliC-101
Piloni4

i dati sono estratti da:
Jane's Aircraft Recognition Guide[3]
Jane's All the World's Aircraft 1988-89[4]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

L' Harbin SH-5 (Shuishang Hongzhaji - Bombardiere marittimo) è un aereo da pattugliamento marittimo anfibio cinese prodotto da Harbin Aircraft Manufacturing Corporation (HAMC). Venne progettato per missioni che comprendono la lotta aerea antincendio, la lotta antisommergibile e la ricerca e salvataggio.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

L'Harbin SH-5 è stato un'importante pietra miliare per l'industria aeronautica cinese per il suo sofisticato sistema radar (PPAR). Questo sistema radar, di produzione interamente cinese, è il frutto della collaborazione di diverse aziende del paese asiatico.

I primi progetti per la creazione del sistema radar PPAR iniziarono nel 1964 e nel 1970 iniziarono ad essere prodotti i primi prototipi. Tuttavia, a causa delle instabilità politiche all'interno della Cina, al tempo della grande rivoluzione culturale, il primo modello di PPAR terminò i test nel 1978. La versione di PPAR installata sull' SH-5 continuò ad essere aggiornata, con il magnetron rimpiazzato da un Klystron, che a sua volta è stato sostituito da un Travelling wave tube che migliora le prestazioni e riduce i costi di manutenzione.

Nonostante l'SH-5 fosse dotato di un ottimo sistema radar, venne ritenuto obsoleto con il passare degli anni; tuttavia questo progetto ha contribuito a incrementare le capacità cinesi in questo settore.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

SH-5
L'unica versione prodotta di serie, 1 prototipo e 4 versioni standard.
SH-5A
Alcuni esemplari modificati per ruoli ELINT.
SH-5B Firefighter
Un esemplare venne adattato per la lotta agli incendi boschivi[5].

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Cina Cina
  • People's Liberation Army Naval Air Force (PLANAF) ricevette 4 velivoli[2], tutti erano in servizio nella marina cinese; tutti dislocati nella flotta del mare del nord[6].
  • Lo stabilimento di produzione dell'Harbin conserva due esemplari che non sono entrati in servizio; non è nota la situazione di tali velivoli.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) David Rendall, Jane's Aircraft Recognition Guide, Glasgow, UK, HarperCollinsPublishers, 1995, p. 505, ISBN 0-00-470980-2.
  • (EN) John W. R. Taylor, Jane's All The World's Aircraft 1988-89, Coulsdon, UK, Jane's Information Group, 1988, ISBN 0-7106-0867-5.

Velivoli comparabili[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]