Guitar Hero (videogioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Guitar Hero
videogioco
Big-guitar-hero.jpg
PiattaformaPlayStation 2, Arcade
Data di pubblicazioneFlags of Canada and the United States.svg 8 novembre 2005
Flag of Europe.svg 7 aprile 2006
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 15 giugno 2006
GenereMusicale
OrigineStati Uniti
SviluppoHarmonix Music Systems
PubblicazioneRedOctane
DirezioneGreg LoPiccolo
DesignHarmonix Music Systems
Modalità di giocoSingolo giocatore, multiplayer
Periferiche di inputSG Controller
SupportoDVD
SerieGuitar Hero

Guitar Hero è un videogioco musicale sviluppato da Harmonix Music Systems e pubblicato da RedOctane per PlayStation 2. È caratterizzato da un controller speciale a forma di chitarra (una riproduzione della Gibson SG) per simulare la sensazione di chitarra elettrica. Guitar Hero è uscito l'8 novembre 2005 in USA, il 7 aprile 2006 in Europa e il 15 giugno 2006 in Australia ed è il primo capitolo dell'omonima serie.

Il gioco presenta un controller a forma di chitarra (simile a una Gibson SG in miniatura) che il giocatore utilizza per simulare la riproduzione di musica rock. Il gameplay è simile a GuitarFreaks, in quanto il giocatore preme i pulsanti sul controller della chitarra a tempo con le note musicali che scorrono sullo schermo. Il gioco presenta cover di 30 canzoni rock popolari che spaziano dagli anni sessanta fino al 2005, oltre a tracce bonus. Guitar Hero si è rivelato un gioco di successo, guadagnandosi il plauso della critica e vincendo molti premi dalle principali testate videoludiche, ed è stato considerato uno dei giochi più influenti del decennio. Il successo del gioco ha lanciato il franchise di Guitar Hero, che ha guadagnato più di 2 miliardi di dollari, dando vita a diversi sequel, espansioni e altri prodotti relativi al gioco.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Immagine di gioco

Il controller di Guitar Hero è una chitarra leggermente sottodimensionata rispetto ad una chitarra vera: sul manico sono presenti 5 tasti di colori differenti disposti parallelamente al manico. La plettrata va effettuata su una barra di plastica presente all'altezza delle corde che è chiamata "barra della pennata" e in più è presente anche la leva del vibrato, che può essere utilizzata durante le note più lunghe per dare un tocco di personalità in più ai brani presenti nel gioco oltre che per immagazzinare lo star power, un potere speciale da usare durante l'esecuzione di un brano; la sua attivazione avviene tramite l'inclinazione del controller grazie ad un sensore di movimento presente all'interno del controller stesso. Il controller è compatibile con tutti i successivi capitoli della serie di Guitar Hero. A corredo del controller viene fornita una tracolla e degli adesivi per personalizzare lo stesso.

Il gameplay del gioco, in verità, non è del tutto nuovo: anni prima la Konami aveva proposto un gioco analogo sulla prima PlayStation dal titolo Guitar Freaks ma suddetto gioco è poco noto perché non venne mai pubblicato al di fuori del suolo nipponico.

Controller[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: SG Guitar Hero e Periferiche PlayStation.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Disponibili

Sbloccabili

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Valutazioni professionali
Testata Giudizio
GameRankings (media al {{{data}}}) 91.96%[1]
Metacritic (media al 25-4-2021) 91/100[2]
1UP.com A+[3]
Edge 8/10[4]
Eurogamer 8/10[5]
GameSpot 9,0/10[6]
GameSpy 4,5/5[7]
GameZone 92/100
IGN 9,2/10[8]
Jeuxvideo.com 18/20
Play 10/10[9]

Guitar Hero ha ricevuto il plauso della critica. IGN ha elogiato la "fantastica colonna sonora" e la "notevole periferica" creata per il gioco,[8] affermando inoltre che il mini controller Gibson SG "è un pregio per Guitar Hero, piuttosto che un difetto".[10] GameSpot ha condiviso questa opinione, affermando che Guitar Hero aveva un "ottimo controller" e una "colonna sonora incredibile" ed era forse il "miglior gioco ritmico mai realizzato".[6] Molte recensioni hanno lodato la curva di apprendimento graduale del gioco e l'approccio alla difficoltà attraverso la progressione del livello dei brani e l'impostazione della difficoltà per ognuno di essi.[3][5][6] GameSpy ha commentato la lunghezza delle canzoni, in quanto "una volta raggiunti i tre minuti circa, le cose iniziano a sembrare troppo lunghe".[7] Eurogamer ha affermato che "la mancanza di qualità di star internazionali nel roster delle canzoni e l'assenza di artisti originali è forse l'unica cosa che può sminuire il pacchetto dal punto di vista di un compratore" e "sarebbe stato davvero sorprendente con una migliore elenco di tracce".[5]

Poco dopo l'uscita, Guitar Hero è diventato un successo inaspettato;[11] è stato il secondo titolo per PlayStation 2 più venduto nel febbraio 2006 secondo NPD Group.[12] Le vendite del gioco ammontavano a 45 milioni di dollari nel 2005. Da allora, il gioco ha venduto circa 1,53 milioni di copie fino a dicembre 2007.[13][14] Il successo del gioco ha generato un franchise da un miliardo di dollari,[15] inclusi quattro sequel su diverse console di settima generazione, sette espansioni, una versione basata su telefono cellulare e una versione portatile per Nintendo DS. Harmonix non è stata più coinvolta nello sviluppo della serie, a causa della sua acquisizione da parte di MTV.[16] Da allora Harmonix ha sviluppato Rock Band utilizzando design simili a quelli che hanno reso possibile il successo di Guitar Hero.[17]

Il gioco e i suoi sequel hanno suscitato interesse in giovani adulti e bambini per imparare a suonare una vera chitarra,[18] ed è stato considerato come un "fenomeno culturale" che ha avuto un impatto significativo. Alla fine del 2009, diverse testate, tra cui Wired,[19] G4TV,[20] CNN,[21] San Jose Mercury News,[22] Toronto Star,[23] Inc.,[24] The Guardian[25] e Advertising Age,[26] consideravano Guitar Hero uno dei prodotti più influenti del primo decennio del XXI secolo, definendolo la scintilla che avrebbe portato alla crescita del mercato dei rhytm game, avendo aumentato le vendite di musica di artisti vecchi e nuovi, introdotto una dimensione sociale nel mercato dei videogiochi e, insieme alla Wii, migliorato l'interattività con le console di gioco.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Guitar Hero ha vinto diversi premi. Nei "Best of 2005" di IGN, il gioco è stato riconosciuto come "Miglior gioco musicale",[27] "Miglior gioco musicale per PlayStation 2",[28] "Miglior colonna sonora non originale",[29] "Miglior colonna sonora non originale per PlayStation 2",[30] "Miglior gioco multiplayer offline",[31] "Miglior gioco multiplayer offline per PlayStation 2"[32] e "Miglior periferica di gioco" (per il controller Mini Gibson SG).[33] GameSpot ha anche riconosciuto il gioco come "Meglio e Peggio del 2005", assegnandogli gli onori come "Miglior Puzzle/Rhytm Game",[34] "Miglior Metal"[35] e "Reader's Choice - Miglior Puzzle/Rhytm Game"[36]. I Game Developers Choice Awards hanno premiato Guitar Hero come "Eccellenza nell'audio" e "Eccellenza nell'innovazione dei giochi".[37] Gli Interactive Achievement Awards 2005 dell'Academy of Interactive Arts & Sciences hanno premiato il gioco come "Gioco dell'anno", "Miglior conquista nel Game Design", "Miglior conquista nell'organizzazione del gameplay" (a parimerito) e "Miglior conquista nella colonna sonora".[38][39] Guitar Hero ha anche vinto "Miglior colonna sonora" agli Spike TV Video Game Awards 2005.[40]

Versioni arcade[modifica | modifica wikitesto]

L'enorme successo ottenuto dal gioco ha fatto sì che ne venissero realizzate due conversioni arcade per le sale giochi: la prima è la versione asiatica, la quale ripropone pedissequamente il gameplay del gioco riproponendo anche il tipico controller a forma di chitarra già utilizzato per la versione PlayStation 2 mentre la seconda è una variante di Pop'n Music con dei pulsanti da premere direttamente integrati nel cabinato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guitar Hero Reviews, GameRankings. URL consultato il 26 marzo 2008 (archiviato il 26 febbraio 2008).
  2. ^ Guitar Hero (PS2: 2005), su Metacritic. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato il 9 giugno 2008).
  3. ^ a b Andrew Pfister, Guitar Hero (PS2), su 1UP.com, 1º novembre 2005. URL consultato il 26 marzo 2008 (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2012).
  4. ^ Guitar Hero Review - Edge Magazine, su web.archive.org, 28 giugno 2012. URL consultato il 19 aprile 2021 (archiviato dall'url originale il 28 giugno 2012).
  5. ^ a b c Kristan Reed, Guitar Hero, su Eurogamer, 4 gennaio 2006. URL consultato il 26 marzo 2008 (archiviato il 21 dicembre 2006).
  6. ^ a b c Jeff Gerstmann, Guitar Hero for PlayStation 2 Review, su GameSpot, 1º novembre 2005. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 7 settembre 2011).
  7. ^ a b Phil Theobald, Guitar Hero (PS2), GameSpy, 7 novembre 2005. URL consultato il 26 marzo 2008 (archiviato il 15 aprile 2017).
  8. ^ a b Chris Roper, Guitar Hero (Game & Guitar Controller Bundle) Review, su IGN, 2 novembre 2005. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato il 17 agosto 2012).
  9. ^ Guitar Hero review, in Play, Aprile 2006, p. 100.
  10. ^ Gerry Block, Guitar Hero Mini Gibson SG, su IGN, 9 novembre 2005. URL consultato il 26 marzo 2008 (archiviato il 9 aprile 2008).
  11. ^ Christopher Palmeri, Guitar Hero: More Than a Video Game, in BusinessWeek, 29 ottobre 2007. URL consultato il 26 marzo 2008 (archiviato il 27 agosto 2016).
  12. ^ David Jenkins, NPD: U.S. Game Sales Drop 13% In February, su Gamasutra, 13 marzo 2006. URL consultato il 26 marzo 2008 (archiviato il 25 settembre 2019).
  13. ^ Chris Kohler, Full-On Rock Band Makes Jamming Follow-Up to Guitar Hero, in Wired, 14 settembre 2007. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato il 1º febbraio 2018).
  14. ^ US Platinum Videogame Chart, The Magic Box, 27 dicembre 2007. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 21 aprile 2007).
  15. ^ Kris Graft, Guitar Hero Breaks $1 bln, Next Gen Business, 21 gennaio 2008. URL consultato il 21 gennaio 2008 (archiviato dall'url originale il 6 settembre 2012).
  16. ^ Viacom's MTV networks to acquire Harmonix Music Systems, Inc. for MTV, Harmonix, 22 agosto 2006. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2007).
  17. ^ Ben Fritz, MTV, Harmonix form 'Rock Band', in Variety, 2 aprile 2007. URL consultato l'8 aprile 2008 (archiviato il 18 agosto 2016).
  18. ^ Farhad Manjoo, How "Guitar Hero" saved guitar music, in Salon.com, 15 agosto 2007. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato il 13 ottobre 2012).
  19. ^ Chris Kohler, The 15 Most Influential Games of the Decade, in Wired, 24 dicembre 2009. URL consultato il 24 dicembre 2009 (archiviato il 15 marzo 2014).
  20. ^ Andrew Pfister, The First Decade: Ten Influential Games, G4TV, 21 dicembre 2009. URL consultato il 23 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 21 aprile 2020).
  21. ^ Scott Steinberg, The top 10 video games of the past decade, in CNN, 15 giugno 2010. URL consultato il 15 giugno 2010 (archiviato il 18 giugno 2010).
  22. ^ Gieson Cacho, Artistry, innovation key in the Top 15 video games of the decade, in San Jose Mercury News, 18 dicembre 2009. URL consultato il 23 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2012).
  23. ^ Raju Mudhar, 10 most important works of the decade: No. 1, Guitar Hero, in Toronto Star, 31 dicembre 2009. URL consultato il 31 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2010).
  24. ^ Patrick Sauer, The Smartest Products of the Decade, in Inc., 21 dicembre 2009. URL consultato il 23 dicembre 2009 (archiviato il 22 settembre 2020).
  25. ^ Keith Stuart, Video games: the decade when playtime took over, in The Guardian, 16 dicembre 2009. URL consultato il 23 dicembre 2009 (archiviato il 20 aprile 2020).
  26. ^ Book of Tens: New Products of the Decade, in Advertising Age, 14 dicembre 2009. URL consultato il 18 aprile 2021 (archiviato il 14 febbraio 2015).
  27. ^ IGN.com Presents The Best of 2005: Overall – Best Music Game, su IGN. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato il 20 giugno 2013).
  28. ^ IGN.com Presents The Best of 2005: PlayStation 2 – Best Music Game, su IGN. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato il 2 ottobre 2008).
  29. ^ IGN.com Presents The Best of 2005: Overall – Best Licensed Soundtrack, su IGN. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato il 6 settembre 2008).
  30. ^ IGN.com Presents The Best of 2005: PlayStation 2 – Best Licensed Soundtrack, su IGN. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato il 5 ottobre 2008).
  31. ^ IGN.com Presents The Best of 2005: Overall – Best Offline Multiplayer Game, su IGN. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato il 14 ottobre 2008).
  32. ^ IGN.com Presents The Best of 2005: PlayStation 2 – Best Offline Multiplayer Game, su IGN. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato il 25 settembre 2008).
  33. ^ IGN.com Presents The Best of 2005: Gear – Best Gaming Peripheral, su IGN. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato il 20 luglio 2008).
  34. ^ GameSpot's Best of 2005: Genre Awards – Best Puzzle/Rhythm Game, su GameSpot. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 19 marzo 2013).
  35. ^ GameSpot's Best of 2005: Special Achievement Awards – Most Metal, su GameSpot. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 30 settembre 2007).
  36. ^ GameSpot's Best of 2005: Reader's Choice Awards – Best Puzzle/Rhythm Game, su GameSpot. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 30 settembre 2007).
  37. ^ Game Developer Choice Awards, in Game Developer, 2006. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 14 marzo 2008).
  38. ^ 9th Annual Interactive Achievement Awards, Academy of Interactive Arts & Sciences, 2006. URL consultato il 24 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 2 maggio 2008).
  39. ^ IGN Staff, DICE 2006: Interactive Achievement Awards, su IGN, 10 febbraio 2006. URL consultato il 31 marzo 2008 (archiviato il 21 agosto 2008).
  40. ^ Brendan Sinclair, RE4 named Game of Year at Spike Awards, su GameSpot, 19 novembre 2005. URL consultato il 27 marzo 2008 (archiviato il 22 febbraio 2009).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF (FRcb17018203v (data)