Grande magazzino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Grandi magazzini" rimanda qui. Se stai cercando altri risultati, vedi Grandi magazzini (disambigua).
La Rinascente di Milano, esempio di grande magazzino.

Un grande magazzino è un negozio di vendita al dettaglio che offre una vasta gamma di beni di consumo (di regola non alimentari) in diverse categorie di prodotti noti come "dipartimenti".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Durante la metà del XIX secolo, esplose la moda dei grandi magazzini che, nelle grandi città, rivoluzionarono in modo permanente le abitudini i metodi di acquisto dei prodotti, così come i concetti di servizio e lusso. Ciò avvenne ad esempio a Londra (con Whiteleys), a Parigi (Le Bon Marché nel 1852) e a New York (con Stewart's).[1]

Negli anni 1970, i grandi magazzini persero di importanza a causa degli emergenti discount, e, a partire dal 2010 iniziarono a subire ulteriori pressioni a causa del commercio elettronico.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

I loro reparti includono settori che spaziano dall'abbigliamento, ai mobili, agli elettrodomestici, ai giocattoli, ai cosmetici, agli articoli per la casa, al giardinaggio, agli articoli da toeletta, agli articoli sportivi, al fai-da-te, alla tintura e all'hardware. Inoltre, a volte, sono incluse altre linee di prodotti come cibo, libri, gioielli, elettronica, articoli di cancelleria, attrezzature fotografiche, prodotti per l'infanzia e prodotti per animali domestici. Alcuni dei negozi presenti in un grande magazzino fanno parte di catene di vendita più grandi, mentre altri sono rivenditori indipendenti. I superstore, gli ipermercati e i discount sono correlabili ai grandi magazzini storici.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Gunther Barth, City People: The Rise of Modern City Culture in Nineteenth-Century America, Oxford University, 1980, pp. 110-47.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 12276 · LCCN (ENsh85037015 · GND (DE4273408-3 · BNF (FRcb119344894 (data) · J9U (ENHE987007548275105171 (topic) · NDL (ENJA005638389
  Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia