Giuseppe Venegoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giuseppe Venegoni
L'arbitro Giuseppe Venegoni.jpg
L'arbitro Giuseppe Venegoni.
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Sezione Non esisteva all'epoca alcuna sezione.
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1915-1921
1921-1924
Prima Categoria
Prima Divisione
Arbitro
Arbitro
Premi
Anno Premio
1920 Arbitro federale

Giuseppe Venegoni (...) è un dirigente sportivo e arbitro di calcio italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu un dirigente del F.C. Legnano fin dalla sua fondazione nel 1913, ottenendo la carica di consigliere alla nomina del primo direttivo[1], e quella di componente della commissione tecnica in tutte le stagioni dal 1913-1914 al 1918-1919.[2]

Arbitro[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò ad arbitrare, sempre come tesserato del Legnano, nel 1915[3], dirigendo soltanto gare di Seconda e Terza Categoria indette oppure autorizzate dal Comitato Regionale Lombardo.[4]

Arbitrò durante tutti i quattro anni del conflitto mondiale.[5]

Alla ripresa dei campionati fu inserito nell'elenco degli arbitri a disposizione del Comitato Regionale Lombardo.[6]

Quando il Legnano decise nel 1921 di secessionare dalla F.I.G.C., Venegoni seguì il Legnano andando ad arbitrare gare della Lega Nord della C.C.I., Lega Nord che lo inserì fra gli arbitri federali abilitati a dirigere le finali.

Arbitrò a Vercelli il ritorno della finalissima per l'assegnazione dello scudetto C.C.I. della stagione 1921-1922 Pro Vercelli-Fortitudo (5-2) del 18 giugno 1922.

Arbitrò a Roma il ritorno della finalissima per l'assegnazione dello scudetto della stagione 1922-1923 Lazio-Genoa (0-2) del 22 luglio 1923.[7]

Smise di arbitrare all'inizio della stagione 1924-1925 dando le proprie dimissioni all'Associazione Italiana Arbitri, dopo lo scandalo che lo vide coinvolto per corruzione ed illecito sportivo fra Virtus Bologna e Mantova per la partita di qualificazione al campionato di Prima Divisione 1924-1925.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fontanelli-Zottino, p. 32.
  2. ^ Fontanelli-Zottino, p. 11.
  3. ^ La gazzetta dello sport, del 13 dicembre 1915, elenco fornito dall'A.I.A.
  4. ^ Non compare in alcun tabellino della Coppa Federale 1915-1916.
  5. ^ La gazzetta dello sport, vari tabellini pubblicati dalla rosea.
  6. ^ La gazzetta dello sport 1919.
  7. ^ Fontanelli 1922-23, p. 77.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo Fontanelli, Gianfranco Zottino, Un secolo di calcio a Legnano, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., 2004, pp. 11 e 32, ISBN 978-88-699-9047-2.
  • La gazzetta dello sport, articolo "Elenco Generale Arbitri Ufficiali della F.I.G.C.", arbitri a disposizione per gare regionali organizzate dal Comitato Regionale Lombardo, articolo pubblicato il 26 settembre 1919.
  • Carlo Fontanelli, Annogol 1922-23, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., marzo 2006.
  • Carlo Fontanelli, Nove volte Genoa - I campionati italiani della stagione 1923-24, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., luglio 2000, p. 21.
  • La gazzetta dello sport, Milano, dal 1898 a oggi, giornale sportivo conservato microfilmato dalla Biblioteca Nazionale Braidense a Milano nella "Mediateca Santa Teresa" in Via Moscova 28, oppure dalla Biblioteca comunale centrale di Milano a Palazzo Sormani.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]