Giuseppe Scaraffia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Scaraffia

Giuseppe Scaraffia (Torino, 2 aprile 1950[1][2]) è uno scrittore, docente universitario italiano.

Firma di Giuseppe Scaraffia

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Torino nel 1950,[1][2] si laurea in Filosofia presso la Università degli Studi di Milano con una tesi sull'idea della felicità in Diderot. Dal 1976 insegna stabilmente Letteratura francese presso l'Università "La Sapienza" di Roma[3]. Nel corso degli anni la sua ricerca si è occupata in particolar modo dei grandi miti ottocenteschi della seduzione, dalla figura della femme fatale a quella del bel tenebroso. Collabora al supplemento letterario de Il Sole 24 ore e a Sette. Nel 2000 è stato nominato Cavaliere delle Arti e delle Lettere dall'Ordre des Arts et des Lettres, dal Ministero della Cultura francese. Nel 2008 ha vinto il premio speciale "Grinzane – Beppe Fenoglio" per il libro Cortigiane (2008)[4].

È stato sposato con la francesista e scrittrice Daria Galateria. Insieme all'attuale compagna, la bizantinista e accademica Silvia Ronchey, ha scritto e condotto programmi culturali per la RAI collaborando con RAISAT, RAIUNO, RAIDUE e RAITRE. Fra questi L'altra edicola, programma culturale in onda su RAIDUE negli anni novanta[5]. Sempre insieme a Silvia Ronchey ha anche realizzato una serie di interviste a grandi "vecchi" della cultura come Ernst Jünger[6], Claude Lévi-Strauss[7], James Hillman[8], David Lodge, Keith Waldrop, Jean-Pierre Vernant ecc. È fratello di Lucetta Scaraffia.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

Scaraffia ha pubblicato 16 saggi e tre romanzi, oltre ad aver curato le edizioni italiane di oltre 20 opere di vari autori stranieri (da Proust a Mérimée, da Stendhal a Maupassant) a Evelyn Waugh.

  • Dizionario del dandy, Bari, Laterza, 1981. Sellerio 2007, trad.française “Le petit dictionnaire du dandy”, Sand, 1986, trad. espagnole “Diccionario del dandy”, Machado, 2009.
  • Scritti su Diderot, Roma, Bulzoni, 1983.
  • Marcel Proust: Alla ricerca di Swan, Pordenone, Studio Tesi, 1986.
  • La donna fatale, Palermo, Sellerio, 1987.
  • Infanzia, Palermo, Sellerio, 1987.
  • Il mantello di Casanova, Palermo, Sellerio, 1989 (romanzo poi tradotto in tedesco nel 1994).
  • Torri d'avorio, Palermo, Sellerio, 1994 (ripubblicato nel 2010 da Excelsior).
  • Miti minori, Palermo, Sellerio, 1995.
  • Il bel tenebroso, Palermo, Sellerio, 1999.
  • Gli ultimi dandies, Palermo, Sellerio, 2002.
  • Scrivere è un trucco del cuore, Milano, Ponte delle Grazie, 2002.
  • Sorridi Gioconda!, Milano, Mondadori, 2005.
  • Cortigiane, Milano, Mondadori, 2008.
  • Femme Fatale, Firenze, Vallecchi, 2009.
  • Le signore della notte. Storie di prostitute, artisti e scrittori, Milano, Mondadori, 2011.
  • I piaceri dei grandi, Palermo, Sellerio, 2012.
  • Il romanzo della Costa Azzurra, Milano, Bompiani, 2013.
  • Gli ultimi giorni di Mata Hari, Torino, UTET, 2015.
  • Il demone della frivolezza, Palermo, Sellerio, 2016.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b http://www.cinquantamila.it/storyTellerThread.php?threadId=SCARAFFIA+Giuseppe
  2. ^ a b http://archivio.agi.it/fatti/giuseppe_scaraffia/
  3. ^ cfr.
  4. ^ cfr.
  5. ^ cfr.
  6. ^ cfr.
  7. ^ cfr.
  8. ^ Intervista a James Hillman

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN79042401 · LCCN: (ENn81115235 · SBN: IT\ICCU\CFIV\025273 · ISNI: (EN0000 0000 8158 7042 · BNF: (FRcb12018799d (data)