Giuseppe Maffioli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Maffioli in La più bella serata della mia vita (1972) di Ettore Scola

Giuseppe Maffioli (Padova, 28 aprile 1925Treviso, 3 giugno 1985) è stato un autore televisivo, attore e gastronomo italiano.

L'insegnamento e la gastronomia[modifica | modifica wikitesto]

Giuseppe Maffioli, detto Beppe, nacque a Padova ma si trasferì bambino a Treviso con la madre in seguito alla separazione dei genitori. A Treviso si diplomò come maestro elementare anche se la sua grande passione era la gastronomia. Seguendo questa sua passione, scriveva sulla rivista di cucina, La cucina italiana e fondò nel dicembre del 1974 la rivista enogastronomica Vin Veneto : rivista trimestrale di vino, grappa, gastronomia e varia umanità del Veneto[1][2]. Nel primo numero di quest'ultima realizza la prima attribuzione di paternità del Radicchio Rosso di Treviso[3], mentre nel primo numero del 1981 realizzò la prima identificazione storica del tiramisù.

A lui fu affidata[4] la creazione dei prelibati e sofisticati piatti ne La grande abbuffata di Marco Ferreri, partecipando come consulente gastronomico e recitando pure nella parte dello chef[5]. Condusse per Rai Radio 2, tra il 1976 e il 1978, la breve rubrica mattutina Mangiare bene con poca spesa[6]. Fu anche l'ideatore del primo festival di cucina organizzato in Italia nel 1951[6].

L'istituto alberghiero di Castelfranco Veneto è stato intitolato al suo nome[7].

Attore e regista[modifica | modifica wikitesto]

Insegnò alcuni anni per poi dedicarsi all'attività di attore, altra passione che scoprì durante l'insegnamento. Partecipò a diverse opere degli autori veneti (Carlo Goldoni, Ruzante), in diversi ruoli, per poi divenire regista; diresse alcuni nomi famosi come Lino Toffolo, Tino Carraro, Cesco Baseggio e Toni Barpi. Fu anche autore, con la sua commedia Il Prete Rosso, commedia in tre atti sulla vita di Antonio Vivaldi, che andò in onda in radio. Fu anche autore del radiodramma su Papa Pio X che fu un successo di ascolti. Divenne poi regista ufficiale del Dramma Italiano di Fiume, l'unico teatro stabile di lingua italiana fuori dai confini nazionali. Dovette abbandonare l'attività teatrale per tornare in Italia a causa della malattia che lo affliggeva, il diabete.

Il cinema[modifica | modifica wikitesto]

Scrittore[modifica | modifica wikitesto]

Maffioli lavorò come scrittore di cinema nel film Papa sarto del 1964, con Cesco Baseggio e Italo Alfaro e nel film biografico di Antonio Vivaldi Il prete rosso del 1965, sempre con Cesco Baseggio e Italo Alfaro. Scrisse vari libri, fra i quali La cucina padovana (1981),La cucina veneziana (1982),La cucina trevigiana (1983), sempre di Franco Muzzio Editore, e due classici della cucina europea: Il romanzo della grande cucina e Storia piacevole della gastronomia.

Caratterista[modifica | modifica wikitesto]

Giuseppe Maffioli ricoprì il ruolo di caratterista in alcuni film poi rimasti famosi. Nel 1969 interpretò il personaggio del rancoroso mutilato di guerra Nicola Parigi ne Il commissario Pepe con Ugo Tognazzi, in cui fece un celebre monologo sulla sua condizione di mutilato a rischio di patetici pietismi. Nel 1973 prese parte al film La grande abbuffata di Marco Ferreri, dove aveva il ruolo del consulente gastronomico e recitò nella parte dello chef. Nel 1974 lavorò ne Il bestione del regista Sergio Corbucci, al fianco di Giancarlo Giannini, dove interpretava il camionista veneto soprannominato "Supershell", poiché amante del buon vino. Di questo film rimasero famose le scene rispettivamente della trattoria, in cui Maffioli decanta un Tocai del Collio, e del salvataggio del Fiat 691 dei due camionisti Colautti e Patrovita, in cui il personaggio di Maffioli traina fuori dal burrone il camion pericolante con il suo Fiat 690 N1 ("...e ricordeve che eo go fato soeo parchè sò imbriago").

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Come attore[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN60454040
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema
  1. ^ (IT) Tiramisu storia e ricetta, in Le ricette de La Cucina Italiana. URL consultato il 06 agosto 2017.
  2. ^ ICCU, Scheda dettagliata, su opac.sbn.it. URL consultato il 06 agosto 2017.
  3. ^ Giuseppe Maffioli, la costruzione di un falso storico: Francesco Van den Borre e le origini del radicchio rosso tardivo di Treviso, su radicchiorossoditreviso.blogspot.cl. URL consultato il 06 agosto 2017.
  4. ^ La grande abbuffata omaggio a Maffioli. URL consultato il 06 agosto 2017.
  5. ^ Dizionario Del Cinema Italiano. I Film Vol.4** - Poppi Roberto; Pecorari Mario - Gremese Editore - Libro - HOEPLI.it, su www.hoepli.it. URL consultato il 06 agosto 2017.
  6. ^ a b L'archivio di Giuseppe Maffioli ha trovato casa a villa Emo - la tribuna di Treviso, in Archivio - la tribuna di Treviso. URL consultato il 06 agosto 2017.
  7. ^ (IT) Home - IPSSAR Maffioli, su www.ipssarmaffioli.it. URL consultato il 06 agosto 2017.