Giulio Favero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giulio Ragno Favero
Il teatro degli orrori (3455324097).jpg
NazionalitàItalia Italia
GenereNoise rock
Periodo di attività musicale1998 – in attività
Strumentobasso, chitarra, tastiere
GruppiGeyser, One Dimensional Man, Putiferio, Il Teatro degli Orrori, Zu, Mostri
Album pubblicati7
Studio7

Giulio Favero, conosciuto anche come Giulio Ragno Favero[1] (Cagliari, 24 ottobre 1974), è un bassista, chitarrista e produttore discografico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un'attività come batterista nei Geyser, Giulio "Ragno" Favero entra a far parte dei One Dimensional Man nel 1998, sostituendo Massimo Sartor alla chitarra. Dopo aver pubblicato con loro 1000 Doses of Love nel 2000 e You Kill Me nel 2001, dopo aver registrato Take Me Away (in cui scrive solo tre pezzi) nel marzo 2003, decide di lasciare la band senza però troncare i rapporti con gli altri membri del gruppo ed entra a suonare batteria (e chitarra) con i padovani Putiferio.

Nel 2005 entra nel gruppo Il Teatro degli Orrori in qualità di bassista, con Pierpaolo Capovilla (voce e basso nei One Dimensional Man), Francesco Valente (batteria nei One Dimensional Man) e Gionata Mirai (voce e chitarra nei Super Elastic Bubble Plastic). Con loro pubblica Dell'impero delle tenebre nel 2007, la canzone Nostalgia in Il Teatro degli Orrori + Zu (split) nel 2008, la canzone Refusenik in Afterhours presentano: Il paese è reale (19 artisti per un paese migliore?) nel 2009 e A sangue freddo, anch'esso nel 2009. Nello stesso anno partecipa all'album Carboniferous del trio italiano Zu. A gennaio del 2010 lascia il "Teatro" per dedicarsi ad altri progetti e all'attività di produttore.[2]

Nel giugno 2010 gli One Dimensional Man annunciano il rientro di Giulio nella band e ad ottobre intraprendono un nuovo tour. Pubblicano nel 2011 l'album A Better Man.

Giulio Ragno Favero è stato anche batterista dei Mostri, un gruppo che vedeva alla voce Samuele (Geyser, Radio Ljubljana, Hormonas), al basso Francesco "Checco" Smania (tromba con Radio Ljubljana, Red Worm's Farm, Teatro degli Orrori), alla chitarra il Giovanni (Radio Ljubljana) compositore e talvolta ai cori Pippi e Flor Veneziano (sorella dell'ex chitarrista di One Dimensional Man, Carlo Veneziano).[senza fonte]

Giulio Ragno Favero nella sua attività di produttore tecnico e/o artistico ha prodotto oltre ai gruppi sopra citati i Red Worms' Farm, Appaloosa, The Death Of Anna Karina, Nurse (pre-Father Murphy), Lucertulas, Lebowski, A Flower Kollapsed, i trevisani Kitsune, Oshinoko Bunker Orchestra, Zeus!, Devocka, Esdem, Butcher Mind Collapse.[3]

Nel 2013 ha prodotto l'album d'esordio di Appino Il testamento, in cui suona anche il basso e che accompagna nel tour, e l'album dei Bachi da pietra Quintale. Nel 2014 produce Pareidolia, il nono lavoro discografico di Marina Rei.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

Con gli One Dimensional Man[modifica | modifica wikitesto]

Con Il Teatro degli Orrori[modifica | modifica wikitesto]

Con gli Zu[modifica | modifica wikitesto]

Con Appino[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni a compilation[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Ragno" non è un soprannome, ma il cognome della madre che Giulio Favero aggiunge al cognome paterno: Copia archiviata, su scribd.com. URL consultato il 4 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2013).
  2. ^ Teatro degli Orrori: avvicendamento nella formazione, esce Giulio Favero,[collegamento interrotto]
  3. ^ Giulio Ragno Favero su Discogs

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock