Giorgio Zampa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giorgio Zampa (San Severino Marche, 24 febbraio 1921San Severino Marche, 13 settembre 2008) è stato un giornalista e germanista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

All'insegnamento universitario alternò l'attività di critico letterario, collaborando ad alcune tra le maggiori riviste del Novecento italiano: Il Mondo di Alessandro Bonsanti, Letteratura e arte contemporanea, Paragone di Roberto Longhi.[1]

Nel 1949 conseguì la laurea in filosofia e assunse l'incarico di insegnamento di Lingua e Cultura tedesca, che mantenne fino al 1996, presso la Scuola di Scienze politiche "Cesare Alfieri".[1]

Germanista, storico dell'arte, dal 1952 al 1963 scrisse sul Corriere della Sera e in seguito sulla terza pagina della Stampa, diretta da Giulio De Benedetti.[1]

Nel 1974 fu tra fondatori del quotidiano Il Giornale, sul quale apparvero suoi elzeviri.[2]

Fu inoltre curatore delle Opere complete di Eugenio Montale (1996) per la collana I Meridiani della Mondadori.[3]

Sebbene alcune fonti sitografiche rechino che fu direttore artistico del Teatro Stabile di Torino, egli non ricoprì questo ruolo.[4]

Cattolico, con sfumature quasi pagane e mistiche, sensibile al culto degli avi, fu anche un appassionato e uno studioso delle tradizioni popolari cattoliche e un nostalgico della Chiesa preconciliare e della messa in latino.[5]

Opere (selezione)[modifica | modifica wikitesto]

  • Giorgio Zampa, Rilke, Kafka, Mann : letture e ritratti tedeschi, Bari, De Donato, 1968.
  • Giorgio Zampa, Le quattro stagioni : cronache teatrali, 1967-68, Bari, De Donato, 1969.

Introduzioni e prefazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Inglese-Asor Rosa, p. 1847.
  2. ^ Contorbia, p. 1856.
  3. ^ Cesare Cavalleri, Eugenio Montale: 1896-1996. Colloqui con Giorgio Zampa di Cesare Cavalleri, in Studi cattolici, n. 428, ottobre 1996, pp. 679-685.
  4. ^ Pietro Crivellaro (a cura di), Organi direttivi 1955-2005, in Fondazione del Teatro stabile di Torino 1955-2005 gli spettacoli, Torino, Fondazione del Teatro stabile di Torino, 2005, p. 303-316.
  5. ^ Alda Minocchi, Ricordo di Giorgio Zampa (PDF), in L'Appenino Camerte, 20 settembre 2008.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giorgio Inglese e Alberto Asor Rosa (a cura di), Zampa, Giorgio, in Letteratura italiana: Dizionario bio-bibliografico e indici, Torino, Einaudi, 1991.
  • Fabio Ciceroni e Valerio Volpini (a cura di), Le Marche tra parole e immagini. Autori marchigiani del '900, Milano, Federico Motta Editore / Banca delle Marche, 1996.
  • Franco Contorbia (a cura di), Giornalismo italiano: volume terzo, in I Meridiani, Milano, Mondadori, 2009.
  • Mina Gregori, Per Giorgio Zampa (24 febbraio 1921-13 settembre 2008), in Paragone, anno LX, n. 83, gennaio 2009.
  • Giorgio Zampa (PDF), su cristinacampo.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN79046749 · ISNI (EN0000 0001 1475 5867 · SBN IT\ICCU\CFIV\049728 · LCCN (ENn83219984 · GND (DE120259230 · BNF (FRcb12030967t (data) · NLA (EN35721768 · BAV ADV10213394 · WorldCat Identities (ENlccn-n83219984