Gianni Caleffi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gianni Caleffi
Gianni Caleffi.jpg
Gianni Caleffi con la maglia del Livorno (1967)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1972
Carriera
Squadre di club1
195?-1961Nacional? (?)
1961-1962Padova1 (0)
1962-1969Livorno180 (5)
1969-1972Parma64 (3)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gianni Caleffi (Traversetolo, 13 agosto 1937Parma, 15 gennaio 2014[1]) è stato un calciatore italiano, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Trasferitosi da bambino con la famiglia in Uruguay[1], intraprende la carriera calcistica nel Nacional di Montevideo,[2], per poi rientrare in Italia nel 1961 per vestire la maglia del Padova[3], con cui esordisce in Serie A il 26 novembre 1961 in occasione della sconfitta interna col Bologna[4], in quella che rimarrà la sua unica presenza in massima serie.

Nel 1962 si trasferisce al Livorno dove vince il campionato di Serie C 1963-1964 e disputa le successive cinque stagioni in Serie B per un totale di 111 presenze e cinque reti fra i cadetti[5][6][7][8][9].

Nel 1969 passa al Parma, con cui vince il campionato di Serie D 1969-1970 e gioca i due anni successivi in Serie C.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Parma: 1969-1970

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Lutto: addio a Caleffi uno dei guerrieri di Guido Mazzetti Tuttomercatoweb.com
  2. ^ Calciatori Panini, 1966-1967.
  3. ^ Statistiche su Wikicalcioitalia.info
  4. ^ Serie A 1961-62 Enciclopediadelcalcio.it
  5. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Milano, Edizioni Carcano, 1966, p. 150.
  6. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Milano, Edizioni Carcano, 1967, p. 166.
  7. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Milano, Edizioni Carcano, 1968, p. 201.
  8. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Milano, Edizioni Carcano, 1969, p. 196.
  9. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Milano, Edizioni Carcano, 1970, p. 220.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]