Giallo selettivo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Definizione[modifica | modifica wikitesto]

Giallo selettivo
Coordinate del colore
HEX #FFBA00
RGB1 (r, g, b) (255, 186, 0)
CMYK2 (c, m, y, k) (0, 27, 100, 0)
HSV (h, s, v) (44°, 100%, 100%)
1: normalizzato a [0-255] (byte)
2: normalizzato a [0-100] (%)

Il giallo selettivo è il colore utilizzato, oramai piuttosto raramente, per i fanali antinebbia di molti veicoli[1]. In Francia fino al 1993 l'uso del giallo selettivo era obbligatorio, sia per i fari anteriori del veicolo che per quelli antinebbia[2].

Lo scopo del giallo selettivo è quello di migliorare la visibilità rimuovendo dalla luce proiettata le componenti dello spettro visibile ad alta frequenza quali il blu e il violetto. L'apparato visivo umano infatti ha difficoltà nel processare correttamente tali frequenze e ciò è causa di fenomeni di abbagliamento in presenza di pioggia, nebbia o neve[3]. La rimozione della componente blu-violetta dal fascio luminoso per ottenere la colorazione "giallo selettivo" causa perdite da filtraggio dell'ordine del 15%, tuttavia l'effetto di tale riduzione è compensato dall'incremento del contrasto visivo in presenza di cattive condizioni meteorologiche. Uno svantaggio del giallo selettivo è il più difficile riconoscimento degli oggetti a causa dei colori sfalsati rispetto ad un'illuminazione bianca.

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Fari antinebbia di colore giallo selettivo
Fascio luminoso prodotto da fendinebbia gialli


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ What is Selective-Yellow Light?
  2. ^ Daniel Stern Lighting Consultancy and Supply, su www.danielsternlighting.com. URL consultato il 02 dicembre 2015.
  3. ^ John D. Bullough and Mark S. Rea, Driving in Snow: Effect of Headlamp Color at Mesopic and Photopic Light Levels (PDF), SAE TECHNICAL PAPER SERIES.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]