Gastone Rinaldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gastone Rinaldi
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Mediano
Carriera
Squadre di club1
1939-1941 Padova 2 (0)
1941-1942 Cremonese 10 (0)
1942-1943 Udinese 6 (0)
1943-1944 Padova 4 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 
Compasso d'Oro Premio Compasso d'oro nel 1954

Gastone Rinaldi (Padova, 16 novembre 1920Padova, 2006) è stato un designer italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gastone Rinaldi nacque a Padova nel 1920, e si diplomò in ragioneria all'istituto Belzoni. Inizialmente lavorò per l'azienda Rima in via Guido Reni a Padova, fondata da suo padre Mario Rinaldi nel 1916.

Nel suo lavoro di designer ebbe modo di entrare in contatto con molti tra i maggiori designer italiani, tra cui si cita Giò Ponti, Carlo Mollino, Alberto Rosselli, Franco Campo e Carlo Graffi, Michele De Lucchi e Marco Zanuso.[1] Nel 1954 vinse il Premio Compasso d'Oro con la Sedia DU30 prodotta dalla Rima.

Nel 1974 fondò la ditta Thema a Limena. Nel 1981 la sua sedia Dafne prodotta nel 1979 ricevette una segnalazione al Compasso d'Oro, come anche nel 1981 l'Aurora. Il divano Saturno fa parte della prestigiosa collezione del museo d'arte moderna MoMA di New York.

Rinaldi ebbe anche una intensa attività sportiva.

Come calciatore negli anni 40 giocò per l'A.C. Padova militando poi anche alla Cremonese e all'A.C. Udinese. Con la Cremonese nella stagione 1941-42 ha disputato dieci partite, facendo l'esordio con i grigiorossi a Parma il 4 gennaio 1942 nella partita Parma-Cremonese (2-0).[2]

Come automobilista partecipò alla leggendaria Mille Miglia.

Gastone Rinaldi morì a Padova nel 2006.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Cremonese: 1941-1942

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gastone Rinaldi designer alla Rima, di Giuseppe Drago e Jacopo Drago, CapitoliumArt Edizioni, 2015 da pagina 118 a pagina 159
  2. ^ Unione Sportiva Cremonese, oltre cento anni di storia, di Alexandro Everet e Carlo Fontanelli, GEO Edizioni, 2005 da pagina 145 a pagina 148

Stile[modifica | modifica wikitesto]

Gastone Rinaldi è stato un designer innovativo, caratterizzato da una linea pulita e sempre armoniosa. Concentrandosi in tutti gli aspetti, dalla progettazione alla produzione delle sedute, fu il primo a modellare tubolari di acciaio e ad utilizzare nuovi sistemi di imbottitura a partire dalla gomma piuma; inoltre ideò sempre sistemi ingegnosi o per impilare o per piegare le sue sedute.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Design industriale[modifica | modifica wikitesto]

  • 1953 Sedia DU 30
  • 1953 poltrona DU 43
  • 1958 divano Saturno
  • 1970 poltroncina Zeta
  • 1978 poltroncina Aurora
  • 1979 sedia Dafne

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Gastone Rinaldi era noto per la sua passione per la pipa. La sua collezione privata conta più di 200 esemplari.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuseppe Drago, Jacopo Drago "Gastone Rinaldi designer alla Rima", CapitoliumArt edizioni, 2015, ISBN 978-88-941164-0-3
  • Marco Romanelli, Marta Laudani Design:Nordest, Abitare Segesta Cataloghi, 1996, ISBN 88-86116-21-7
  • David Chester Park, “La danza delle sedie” AD Architectural Digest, n°371 aprile 2012, 190-194.
  • Almanacco illustrato del calcio, anno 1941, a pagina 191.
  • Almanacco illustrato del calcio, anno 1942, a pagina 231.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN195777620