Funzionalismo (architettura)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Funzionalismo (arte))
Jump to navigation Jump to search
(EN)

«Form follows function»

(IT)

«La forma segue la funzione»

(Louis Sullivan, 1856-1924)
Bellavista Klampenborg Denmark. Arne Jacobsen 1934.

Il funzionalismo è una corrente architettonica per cui l'aspetto di ogni edificio deve chiaramente rispecchiare lo scopo per cui è creato. Le origini del funzionalismo risalgono a prima della Grande Guerra. Con la nascita dell'industria e con la conseguente decadenza dell'artigianato, a partire dalla fine del Settecento e soprattutto Ottocento, si è venuto contrapponendo ciò che è "utile" a ciò che è "bello".

I concetti del funzionalismo sono alla base dell'architettura razionalista e nel caso dei movimenti del De Stijl e del Bauhaus più marcatamente anche nell'ambito del design.

L'idea di riscattare l'oggetto d'uso, sentita fin dalla metà dell'Ottocento, si pone come il più importante movimento artistico fra le due guerre: il funzionalismo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]