Francesco Robba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Francesco Robba (Venezia, 1º maggio 1698Zagabria, 24 gennaio 1757) è stato uno scultore italiano del periodo barocco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

L'opera di Francesco Robba con la Cattedrale di San Nicola sullo sfondo a Lubiana.

Ricevette la sua formazione nello studio dello scultore veneziano Pietro Baratta dal 1711 al 1716. Lo stesso anno andò a Lubiana a lavorare con il maestro sloveno Luka Mislej di cui sposò la figlia Theresa nel 1722.

Nel suo primo periodo le sue statue di marmo e i bassorilievi riflettono ancora l'influenza di Pietro Baratta. Quando Mislej morì nel 1727, Robba rilevò il suo studio e la sua clientela. Presto Robba cominciò a guadagnare una sua reputazione e fu premiato da commesse prestigiose da parte di ecclesiastici, aristocratici e borghesi. Già nel 1729 il suo lavoro fu lodato in una lettera del rettore del Collegio gesuitico di Zagabria, Francesco Saverio Barci, al Principe Emmerich (Imre) Esterházy, arcivescovo di Esztergom.

Dal 1730 il suo lavoro mostra una crescente sicurezza. Il suo virtuosismo tecnico si manifesta nell'espressività emotiva e nelle forme raffinate delle sue statue.

Fu riconosciuto dal popolo di Lubiana "cittadino onorario di Lubiana". Nel 1743 fu eletto al Concilio Esterno della città. Nel 1745 fu nominato “ingegnere di stato” della Carniola. Durante tutto questo tempo non perse mai contatto con Venezia, posto che compì parecchie visite alla sua città natale. Questo gli consentì di rimanere in contatto con la scultura barocca dell'Italia centrale e di Roma.

Nel 1755 lasciò Lubiana per recarsi a Zagabria, in Croazia, dove morì il 24 gennaio 1757.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Particolare della fontana.
L'altare maggiore della chiesa delle Orsoline della Santa Trinità a Lubiana
Il martirio di San Giovanni Nepomuceno sulla facciata della Chiesa di Santa Floriana a Lubiana

L'opera più famosa di Francesco Robba è la Fontana dei Tre Fiumi della Carniola a Lubiana (1751), che rappresenta la Ljubljanica, la Sava e la Krka. È stata ispirata dalla Fontana dei Quattro Fiumi di Piazza Navona del Bernini, vista durante la visita di Robba a Roma.

Altre opere comprendono: la Fontana di Narciso (Lubiana), l'altare e le statue (1736) nella chiesa di S. Giacomo (Lubiana), un altare nella cattedrale di S. Nicola (Lubiana), un altare nella chiesa francescana dell'Annunciazione (Lubiana), un altare marmoreo nella cappella di S. Ignazio di Loyola nella chiesa gesuitica di Santa Caterina a Zagabria (1730), una statua di S. Giovanni Nepomuceno e altre statue nelle cappelle di S. Ignazio e della Vergine Maria nella Cattedrale di Klagenfurt, in Austria (1725-6).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Robba and the Venetian Baroque Sculpture of the Eighteenth Century; Rokus Publishing House Ltd., Ljubljana, Slovenia; ISBN 961-209-160-9
  • Monica De Vincenti (1999). "Francesco Robba e la scultura barocca veneziana a Lubiana". Venezia Arti 13: 103.
  • Biografia, www2.arnes.si.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN22988511 · ISNI: (EN0000 0000 4040 3315 · SBN: IT\ICCU\VEAV\047227 · LCCN: (ENno99076600 · GND: (DE121095878 · BNF: (FRcb14415559v (data) · ULAN: (EN500324935 · CERL: cnp00563317