Fossalunga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fossalunga
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
ProvinciaProvincia di Treviso-Stemma.png Treviso
ComuneVedelago-Stemma.png Vedelago
Territorio
Coordinate45°41′38″N 12°03′20″E / 45.693889°N 12.055556°E45.693889; 12.055556 (Fossalunga)Coordinate: 45°41′38″N 12°03′20″E / 45.693889°N 12.055556°E45.693889; 12.055556 (Fossalunga)
Altitudine48 m s.l.m.
Superficie14,27[1] km²
Abitanti2 268[2]
Densità158,93 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale31050
Prefisso0423
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantifossalunghesi
Patronosant'Agata
Giorno festivo5 febbraio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Fossalunga
Fossalunga

Fossalunga (anticamente Fossalonga) è una frazione di Vedelago, in provincia di Treviso. Deve il suo nome al lungo fossato che attraversa da nord a sud l'intero territorio della frazione, anche se ormai quasi completamente interrato.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio (il più vasto delle sette frazioni comunali) è totalmente pianeggiante, con un paesaggio di stampo agricolo. A nord si possono facilmente scorgere i colli dell'Asolano e le prealpi Bellunesi con il monte Grappa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Il paese è sorto dove i fiumi Sile ed Cordevole hanno lasciato numerosi detriti alluvionali, a causa di questi detriti si era formata una specie di fossa molto lunga, probabilmente causata dal vecchio scorrere del fiume. Nell'898 in una delle incursioni degli Ungheri questa fossa è stata usata come sistema difensivo, ma non riuscì ad arginare l'incursione barbarica. Il nome del paese deriva dunque da questo fossato che in quel tempo di dominazione longobarda ed in particolare della casata dei Collalto, veniva chiamata wite-lag , che tradotto dal tedesco risulta fossa-lunga[3].

Successivamente il fossato è stato riutilizzato dai Veneziani per la realizzazione della Brentella, probabilmente una parte del tracciato attuale del canale si rifà al percorso dell'antica fossa[3].

Medioevo[modifica | modifica wikitesto]

È una delle località interessate dalle vicende umane e storiche che si svolsero tra l'XI secolo e il XIII secolo e dalle numerose proprietà che videro protagonisti i vari componenti della famiglia degli Ezzelini. Proprietà che furono certosinamente accertate, censite e documentate dopo la loro definitiva sconfitta avvenuta nel 1260.

Prima guerra mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Dal 4 febbraio 1918 arriva il I Gruppo che resta fino al 4 novembre, la 131ª Squadriglia fino al 31 maggio, dalla metà di febbraio la 117ª Squadriglia fino al 14 luglio, dal 10 maggio la 4ª Sezione SVA che dal 20 ottobre diventa 56ª Squadriglia restando fino al 12 dicembre, dal 14 maggio la 5ª Sezione SVA fino al 20 luglio e dal 5 agosto la 115ª Squadriglia fino al marzo 1919.

Nel dicembre 1918 arriva anche il XXIII Gruppo (poi 23º Gruppo) fino al 1º agosto 1919.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Parrocchiale[modifica | modifica wikitesto]

Se il campanile pare sia stato costruito intorno al 1470, l'attuale chiesa invece sarebbe stata edificata tra il 1754 ed il 1787, per poi essere abbellita da monsignor Lorenzo Crico (a cui è intitolata la via più lunga del paese) nel primo quarto dell'Ottocento.

Ricca di affreschi, molti di essi portano la firma del pittore veneziano Giovan Battista Canal (suo il grande dipinto del soffitto, il Martirio e gloria di Sant'Agata, ma anche la Moltiplicazione dei pani e dei pesci a sinistra e la Raccolta della manna a destra). Importante anche il lavoro del pittore e decoratore Giuseppe Borsato.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Tra le attività promosse dai vari gruppi di volontariato a febbraio la kermesse dei carri mascherati in occasione del carnevale e dei festeggiamenti della Patrona S. Agata Martire il 5 febbraio.[4]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Strada Statale 53 Italia.svg Postumia La parte meridionale di Fossalunga è attraversata in direzione est-ovest dalla ex strada statale 53 Postumia oggi regionale.

Mobilità urbana[modifica | modifica wikitesto]

  • Autobus Fossalunga è coperta dal servizio di MOM - Mobilità di Marca. Esistono due fermate, "al bivio" e "ricciardina" entrambe lungo la SR53. La linea di riferimento è la numero 6 (Treviso-Castelfranco-Cittadella-Vicenza).
  • Treno In paese non è presente una stazione ferroviaria. Le più vicine sono quelle di Albaredo ed Istrana (poste sulla linea Castelfranco-Treviso) e quella di Fanzolo (posta sulla linea Castelfranco-Montebelluna).

Sport[modifica | modifica wikitesto]

La squadra di calcio locale, il Dal Santo Fossalunga (dal nome del suo presidente), milita attualmente in Prima Categoria Veneta. I colori sociali del Fossalunga sono il nero e l'arancio.

L'impianto sportivo in cui gioca la squadra è dotato di un campo da calcio principale (con tribunetta coperta da circa 150 posti) e da uno in terra, usato per gli allenamenti.

L'Associazione Pattinaggio Fossalunga regolarmente costituita ed iscritta alla F.I.H.P oltre ad altri enti,ha avuto tra i suoi tesserati atleti vincitori di Campionati Italiani.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Vedelago - Relazione previsionale e programmatica 2004-2006.
  2. ^ In assenza di dati ufficiali precisi, si è fatto riferimento alla popolazione della parrocchia locale, reperibile nel sito della CEI.
  3. ^ a b Carlo Agnoletti, Treviso e le sue pievi, Forni Editore, 1898, p. 309.
  4. ^ www.fossalunga.it Archiviato l'11 dicembre 2012 in Internet Archive.
Controllo di autoritàVIAF (EN144444457 · LCCN (ENn2002115710