Faraualla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Faraualla
Paese d'origineBandiera dell'Italia Italia
GenereWorld music
Polifonia
Periodo di attività musicale1995 – in attività
EtichettaAmiata Records, Rai Trade, Felmay, Digressione Music, Zero Nove Nove
Album pubblicati7
Studio6
Live1
Sito ufficiale

Faraualla è un quartetto femminile pugliese che esegue un repertorio di polifonie vocali a cappella.

La carriera[modifica | modifica wikitesto]

Il quartetto vocale FARAUALLA (Loredana Savino, Gabriella Schiavone, Maristella Schiavone, Teresa Vallarella) è nato nel 1995. Dopo aver approfondito singolarmente lo studio e la pratica della vocalità in ambiti musicali differenti, le quattro cantanti hanno trovato un interesse comune nella ricerca sull’uso della voce come “strumento”, attraverso la pratica della polifonia e la conoscenza delle espressioni vocali di diverse etnie e di periodi storici differenti.

Gli esiti di questo lavoro si ritrovano nel repertorio faraualla, nelle composizioni originali come nei brani tradizionali.

Le suggestioni di un percorso attraverso culture tanto lontane fra loro si fondono in una sintesi originale in cui emergono con forza le radici culturali del gruppo.

La Puglia, per secoli terra d’incontro e di passaggio di popoli, è presente nel “suono” che connota la formazione barese, negli strumenti che accompagnano l’esecuzione, nello stesso nome del gruppo. FARAUALLA è una delle cavità carsiche più profonde presenti sull’altopiano murgiano, a nord-ovest di Bari.

Il quartetto, oltre ad avere un repertorio eminentemente a cappella, si avvale stabilmente della collaborazione dei batteristi e percussionisti Pippo D'Ambrosio e Michele Marrulli.

FARAUALLA è stato ospite di importanti rassegne e manifestazioni, tra cui:

- Europa Jazz Festival di Noci, 1996;

- Rassegna “La Musica di Mezzo” del Teatro Kismet OperA di Bari (gruppo ospite del concerto dei Tenores di Bitti ), 1997;

- “Lengua Serpentina”, Maschio Angioino, Napoli (con Peppe Barra, Lino Cannavacciuolo, Savio Riccardi).

- I Rassegna Nazionale di Gruppi Vocali “La Notte delle Voci” (quale vincitore del Premio Quartetto Cetra), Grosseto 1997;

- Festival Musicale del Mediterraneo, per lo spettacolo “Canti del Fuoco – Chant Termique & le Voix du Monde”, Genova 1999;

- Rassegna “Il Violino e la Selce ‘99” per la direzione artistica di Franco Battiato, S. Benedetto del Tronto;

- Rassegna “Incontri-Incanti” dell’Accademia Filarmonica Romana, per il CLXXVIII dalla fondazione, Estate Romana 1999;

- “Dolcenera”: tributo a Fabrizio De Andrè, Genova 1999;

- Festival “Sant’Arcangelo dei Teatri”, 2000;

- “Concerti a Villa Giulia”, per la direzione artistica di Luciano Berio, con l’Accademia Nazionale di S. Cecilia ed i Tenores di Bitti, Roma 2000;

- “Roma incontra il Mondo”, Villa Ada, Roma 2000;

- “Settembre Musica”, Torino 2000.

- “Etnofestival”, S. Marino, 2001;

- “Saarlandischer Rundfunk”, Saarbrucken, 2001 (diretta radiofonica);

- “Festival di Teatro e Arti Plastiche” Tczew, Polonia 2001;

- “Domenica al Quirinale”, Cappella Paolina, Roma 2001 (diretta Radiotre).

- “Voicemania”, Festival Internazionale Voci a Cappella, Vienna 2002.

- Presentazione del secondo cd “Sind”, Time Zones, 5 Dicembre 2002.

- “Il Canto dell’Anima”, per la direzione artistica dei Fratelli Mancuso, Caltanissetta 2003.

- “Crossroads”, Budrio 2003 (Orchestra Meridiana).

- “Fabbrica Europa”, Stazione Leopolda, Firenze 2003 (con PGR, Paola Turci, Giovanni Lindo Ferretti).

- “Dama Castellana”, Conegliano Veneto 2002 e 2003, regia di M. Znaniecki.

- “Terracuza To”, Teatro Lirico di Cagliari 2003 (un progetto di Andrea Parodi con la partecipazione di Noa).

- “Como un Niño”, poesie e canzoni di Garcia Lorca, di “Terrae”, con la partecipazione di Arnoldo Foà, Bari 2003.

- “Talos Festival” XII^ ediz., Ruvo di Puglia – Ba (per la Direzione artistica di Pino Minafra).

- Festival di Musica Religiosa, Fês 2005, Marocco (con Lucilla Galeazzi).

- “I suoni delle Dolomiti”, rifugio Giorgio Graffer, Dolomiti di Brenta, 2005.

- “Cante’ Bergera 2005 – cantare al femminile”, Teatro Alfieri, Asti ( vincitrici premio “Teresa Viarengo”)

- “Donna di scena”, Teatro Abela, Ortigia, Siracusa.

- “Hofconzerte 2005”, Winterthur, Svizzera.

- Mantova Musica Festival, 2006.

- Centre de Cultura “Sa Nostra”, Palma de Mallorca, 2006.

- Jazz in’it, Vignola (con Maria Pia De Vito), 2006.

- III Festa do Cante, Beja, Portogallo, 2006.

- “Voci Audaci”, Ascona, Svizzera, 2007.

- “Nenia”, con Lino Cannavacciuolo, Maschio Angioino, Napoli 2007.

- “Suoni e Visioni”, con Eraldo Bernocchi, Bill Laswell, Hamid Drake, Raiz, Teatro dal Verme, Milano 2007.

- “Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana” (Stazioni Lunari, con Francesco Magnelli, Ginevra Di Marco, Piero Pelù, Cisco), Loano 2007.

- “Festival dei Popoli del Mediterraneo”, Anfiteatro mediterraneo, Bisceglie (Ba), 2007.

- Teatro Antoniano, Lecce.

- “Le voci dell’Anima”, Chiesa SS Redentore Bari 2007.

- Festival International de Percussiò de Catalunya, Auditori, Barcellona e Canovelles 2008.

- Etnafest, per la direzione artistica di Carmen Consoli, Le Ciminiere, Catania 2008.

- Stagione 2007-2008 Centro di Musica Antica Pietà dè Turchini, Napoli 2008.

- Stagione 2007-2008 Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli, “Elia”, di Enzo Quarto e Giovanni Tamborrino, Bari e Bitonto 2008.

- “Napoli Sudafrica”, omaggio a Miriam Makeba, Napoli, con Hugh Masekela, le Mahotella Queens e Maria Pia De Vito, Napoli 2009.

- “Rhino Jazzs”, Saint Etienne, Francia, e “Roccella Jazz Festival”, Polistena con la Minafric Orchestra, 2009.

- “Delle Donne il Canto”, Festival Musiche del Mediterraneo, Porto Antico, Genova, 2009.

- “Estivoce”, Festival de Voix, con Calixtinus, Corbara, Corsica, 2010.

- “Notti Sacre”, Bari 2010.

- “European Chamber Choral Festival of Albania”, Tirana, Korca, Durres, Shkodra, Albania, 2010.

- “Jazz al Piccolo” con Pino Minafra e la Civica Jazz Band, Strehler, Milano, 2011.

- “Omaggio a Enzo Del Re”, Mola di Bari, 2011.

- “Lo Sguardo di Abele”, di Enzo Quarto e Giovanni Tamborrino, Bari, 2012.

- “Talos Festival”, Ruvo (Ba) 2012.

- “Passione e Morte”, con Pino Minafra e la Banda di Ruvo di Puglia, Berliner Philharmoniker, Berlino 2013.

- “Il Vangelo di Pasolini”, Ruvo (BA) 2014.

- “Passage Through the World” di Shirin Neshat, Mohsen Namjoo, Shoja Azari, 2015-2016.

- Concerto a Palazzo della Signoria, Firenze 2017.

- Tour 2018/2019 con l’artista iraniano Mohsen Namjoo: New York, Chicago, San Francisco, Washington, Dallas, Los Angeles, Vancouver , Toronto.

- Tour italiano dello spettacolo teatrale “L’Uomo Seme” di Sonia Bergamasco, con Sonia Bergamasco e Rodolfo Rossi.

- “I luoghi di Pasolini”, Teatro Villa Torlonia, col trio Ars Ludi, Roma 2022.

- “Levante a Cappella Festival”, Bari 2022.

- “Duke Jazz Club”, Bari 2022.

- “Suoni Riflessi”, col trio Ars Ludi, Firenze 2023.

È stato inoltre protagonista di dirette radiofoniche per “Radiotre Suite” (Giugno ’97 e Marzo ’99), per la rassegna “Domeniche al Quirinale” nel 2001, nel 2008 e nel 2015, nell’ambito della trasmissione “Nessun Dorma” durante la manifestazione romana “La Notte Bianca”; nella diretta Radio Tre, in collegamento con Rne spagnola, “Brava Radio Tre". È stato, inoltre, ospite nel programma di Raitre “Solstizio d’Estate” (Luglio 2000), nonché “Italia che vai” (Rai Uno, 2004), “Dove osano le quaglie” (Rai Tre, 2004) e “File Urbani” (Radio 3, 2012). Ha partecipato alla realizzazione della colonna sonora del cartone animato “Il Generale e i Fratellini d’Italia”, musiche di Paolo Pietrangeli e Rita Marcotulli, andato in onda su Rai2 a dicembre 2011.Ha partecipato alla trasmissione “Road Italy” andata in onda su Rai 1 nell’estate 2013. L’ultimo disco “Ogni Male Fore” è stato disco della settimana agli inizi di agosto 2013 nella trasmissione “Fahrenheit” su Radiotre. Le musiche delle Faraualla sono state colonna sonora della lettura scenica a cura di Sonia Bergamasco de “L’Uomo Seme”, andato in onda nel Novembre 2014 a Radio 3 per la rassegna “Tutto Esaurito”. Dal 2021 collabora con il trio di percussionisti romani Ars Ludi. Il gruppo è stato ospite di “Via dei Matti n 0”, di Stefano Bollani e Valentina Cenni, edizione 2022.

L’attività del gruppo comprende anche collaborazioni con il teatro, la danza, il cinema:

- Teatro Abeliano, Progetto Terrae, Teatro Kismet OperA di Bari, Teatro Bellini di Napoli, con il regista Michal Znaniecki, il danzatore e coreografo Larrio Ekson, Nunzia Antonino e Carlo Bruni, Sonia Bergamasco, Flavio Albanese e Marinella Anaclerio.

Ha Partecipato con una sonorizzazione live a “Intra Moenia Extrart: Il Terzo Paradiso” di Michelangelo Pistoletto, Bari 2008, e a “Amacario” di Stalker, Bari 2008.

Dal Maggio 1998 al Dicembre 1999 è stato gruppo ospite nei tour nazionali dell’artista italiano Mango.

Ha contribuito, sotto la direzione del M° Paolo Buonvino, alla realizzazione della colonna sonora del film TV “Caraibi”, coprodotto da Mediaset e Taurusfilm in associazione con France 2.

Il loro brano “Tonga” è stato utilizzato per le campagne pubblicitarie della Nissan Almera e di Listone Giordano.

Ha pubblicato il suo primo lavoro discografico “FARAUALLA” per l’etichetta AMIATA RECORDS. L’album, pubblicato in Francia dall’etichetta Naive, ha ricevuto nel Luglio 2002 lo “Choc de la Musique”.

Nel Gennaio 2003 ha pubblicato il secondo cd “SIND’” sempre su Amiata Records, distribuito in Francia da Naive.

Nel 2004 è stato pubblicato da Raitrade il live al Quirinale eseguito nel 2001.

Nel 2008 stato pubblicato il suo terzo lavoro discografico “Sospiro” per l’etichetta Felmay.

Con il brano “Rikitikitavi” è nella compilation “Top of the World” della rivista Songlines 2008.

Il 10 maggio 2013 esce il lavoro discografico “Ogni Male Fore”, a settembre già al quinto posto nella prestigiosa World Music Charts Europe.

I brani del quartetto sono stati arrangiati per orchestra sinfonica dal Maestro Luigi Morleo e realizzati con l’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari.

Il 19 aprile 2024 esce il lavoro discografico “Culla e Tempesta”, per Zero Nove Nove Produzioni.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

  • 1999 - Faraualla (Amiata Records)
  • 2002 - Sind (Amiata Records)
  • 2007 - Faraualla, Musiche popolari dell'Italia Meridionale (Rai Trade)
  • 2008 - Sospiro (Amiata Records)
  • 2012 - Miragre! (con Calixtinus) (Digressione Music)
  • 2013 - Ogni Male Fore (Digressione Music)[1]
  • 2024 - Culla e Tempesta (Zero nove nove)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Faraualla - Discografia, su faraualla.com, faraualla.com. URL consultato il 24 gennaio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN156735740 · ISNI (EN0000 0001 0729 9971 · WorldCat Identities (ENviaf-156735740
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica