Fagiolo di Lamon della Vallata Bellunese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fagiolo di Lamon della Vallata Bellunese (IGP)
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneVeneto
Dettagli
Categoriaortofrutticolo
RiconoscimentoI.G.P.
SettoreOrtofrutticoli e cereali
Consorzio di tutelaConsorzio per la tutela del fagiolo di Lamon della Vallata Bellunese IGP
ProvvedimentoReg. CE n.1263/96 (GUCE L. 163/96 del 02.07.1996)

Fagiolo di Lamon della Vallata Bellunese (IGP) è un prodotto ortofrutticolo italiano a indicazione geografica protetta.

La semente è coltivata nei soli territori di Lamon e di Sovramonte[1].

La produzione è invece possibile in un territorio della provincia di Belluno più ampio comprendente: Alano di Piave, Arsiè, Belluno, Cesiomaggiore, Feltre, Fonzaso, Lamon, Lentiai, Limana, Mel, Pedavena, Ponte nelle Alpi, Quero Vas, San Gregorio nelle Alpi, Santa Giustina Bellunese, Sedico, Seren del Grappa, Sospirolo, Sovramonte, Trichiana[1].

Varietà[modifica | modifica wikitesto]

  • Spagnol, ovoidale e con striature rosse;
  • Spagnolet, più piccolo, tondeggiante, bianco crema con striature rosse e buccia molto sottile e tenera;
  • Calonega, il più grande, con seme a barchetta;
  • Canalino, aromatico ma in via di scomparsa per la buccia considerata eccessivamente spessa e dura.

Ogni anno il terzo fine settimana di settembre si tiene a Lamon la 'Festa del fagiolo', mostra-mercato del 'Fagiolo di Lamon'.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b La produzione, su fagiolodilamon.it. URL consultato il 13 novembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]