Faces of Stone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Faces of Stone
Faces of Stone.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
Artista David Gilmour
Tipo album Singolo
Pubblicazione 6 novembre 2015
Durata 5:32 (versione album)
3:53 (versione radiofonica)
Album di provenienza Rattle That Lock
Genere Rock alternativo
Etichetta Columbia
Produttore David Gilmour, Phil Manzanera
Registrazione Astoria, Medina Studios, Abbey Road Studios e Gallery Studio, Londra (Regno Unito)
Registrazione orchestra: Air Studios, Londra (Regno Unito)
Formati CD
David Gilmour - cronologia
Singolo precedente
(2015)
Singolo successivo
(2016)

Faces of Stone è un singolo del cantautore britannico David Gilmour, il terzo estratto dal quarto album in studio Rattle That Lock e pubblicato il 6 novembre 2015.[1]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip, girato interamente in bianco e nero, è stato pubblicato il 27 ottobre 2015 attraverso il canale YouTube di Gilmour e alterna scene tratte da vari film del passato con altre nelle quali il musicista esegue il brano in studio di registrazione.[2]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di David Gilmour.

CD promozionale (Regno Unito)
  1. Faces of Stone (Radio Edit) – 3:53

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti
Produzione
  • David Gilmour – produzione, ingegneria del suono, missaggio
  • Phil Manzanera – produzione
  • Andy Jackson – ingegneria, missaggio, registrazione coro
  • Damon Iddins – assistenza tecnica, registrazione coro
  • Mike Boddy – ingegneria del suono aggiuntiva presso i Gallery Studios
    • Andres Mesa – assistenza tecnica
  • Geoff Foster – ingegneria parti orchestrali
    • Laurence Anslow, John Prestage – assistenza tecnica
  • James Guthrie – mastering

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Claudia Attanasi, David Gilmour - Faces of Stone (Radio Date: 06-11-2015), EarOne, 3 novembre 2015. URL consultato il 3 novembre 2015.
  2. ^ (EN) Jon Blistein, David Gilmour Mulls Life, Death in Somber 'Faces of Stone' Video, Rolling Stone, 27 ottobre 2015. URL consultato il 3 novembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock