Eustachio I di Boulogne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eustachio I
Conte di Boulogne
In carica 1033 –
1049
Predecessore Baldovino II
Successore Eustachio II
Nome completo Eustachio di Boulogne
Nascita 995 circa
Morte 1049 circa
Sepoltura Samer
Dinastia Casato di Boulogne
Padre Baldovino II
Madre Adelina d'Olanda
Consorte Matilde di Lovanio
Figli Eustachio
Goffredo
Lamberto e
Gerberga
Religione Cattolico

Eustachio di Boulogne, in francese Eustache Ier, dit à l'œil [perçant] (Lorena, 995 circa – 1049 circa) fu conte di Boulogne dal 1033 al 1049.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Era l'unico figlio del conte di Boulogne, Baldovino II e della moglie (come ci viene confermato dalle Europäische Stammtafeln[1], Vol. II, cap. 2 -non consultate-[2]) Adelina d'Olanda, figlia del conte d'Olanda, Arnolfo d'Olanda (950-993), e Liutgarda di Lussemburgo (955-1003), sempre confermato dalle Europäische Stammtafeln[1], Vol. II, cap. 2 (non consultate)[3].
Baldovino II di Boulogne era il figlio primogenito del Conte di Boulogne, Arnolfo III e della moglie di cui non si conoscono né il nome né gli ascendenti. Era discendente del casato di Fiandra, da Baldovino II e suo bisnonno, Adalolfo, era il fratello del conte di Fiandra, Arnolfo I, come viene confermato dal Cartulaire de l'abbaye de Saint-Bertin[4].
Il conte di Fiandra, Baldovino IV era cugino di suo padre.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Verso il 1015, Eustachio, secondo la Genealogica comitum Buloniensium sposò Matilde di Lovanio, figlia del Conte di Lovanio, Lamberto I e di Gerberga di Lorena[5] (975-1018), figlia del Duca della Bassa Lorena, Carlo (figlio del re di Francia carolingio, Luigi IV d'Oltremare[6].

Secondo il Chronicon Centulense o Chronique de l'abbaye de Saint-Riquier, suo padre, il conte Baldovino fu ucciso in combattimento, nel 1033, dal conte di Ponthieu Enguerrand I, che poi ne sposò la vedova, Adelina d'Olanda (il matrimonio tra Adelina ed Enguerrand ci viene confermato dalle Europäische Stammtafeln[1], vol II, cap. 2, non consultate[2]), e si impossessò temporaneamente del ducato di Boulogne, assumendo il titolo di conte[7].
Alla morte del padre, Eustachio gli succedette nel titolo di conte di Boulogne, come Eustachio I.

Eustachio I (Eustachius comes) viene citato[8] in due documenti degli Actes et documents anciens intéressant la Belgique:

  • nel primo, datato 1061, viene ricordato come uno degli autori di una donazione all'abbazia di Saint-Amand, avvenuta tra il 1049 ed il 1056[9]
  • nel secondo, datato 1125, in cui il conte di Fiandra, Carlo I, conferma una proprietà ad un'abbazia di Lille, facendo riferimento che era una donazione del suo predecessore, Baldovino V, conte dal 1035 al 1067, citato con la moglie, Adele, Eustachio (Eustachio scilicet comite Bolonie) ed altri[10].

Eustachio I morì, nel 1049, e fu inumato a Samer.
Gli succedette nel titolo di conte di Boulogne il figlio maggiore, Eustachio II, mentre la contea di Lens andò al figlio terzogenito, Lamberto, come Lamberto II.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Eustachio I da Matilde ebbe quattro figli:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura storiografica[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]