Erminia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Erminia è un nome proprio di persona italiano femminile[1].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

  • Maschili: Erminio
  • Femminili: Ermina

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Dal latino Herminia, forma femminile di Herminius, probabilmente di ignota origine etrusca[2][3]. Alcune ipotesi ne ricercano invece l'etimologia all'interno della stessa lingua latina, quindi, secondo alcune teorie potrebbe avere un'origine etnica, col significato di "nativo dell'Armenia"[4], mentre secondo altre potrebbe trattarsi di un derivato del nome Ermes[1], forse quindi un nome teoforico relativo al dio greco Ermes, in maniera analoga ai nomi Ermione ed Ermolao.

La sua diffusione è dovuta alla popolarità del personaggio di Erminia nella Gerusalemme liberata di Torquato Tasso[2].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

Erminia si festeggia il 25 agosto in memoria di santa Erminia o Ermina, vergine e martire, venerata a Reims[4]. Si ricorda con questo nome, in data 27 settembre, anche una beata, Erminia Martinez Amigo, madre di famiglia e martire a Gilet assieme al marito e ad altre compagne[5].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Herminia su Behind the Name. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  2. ^ a b Emidio De Felice, Dizionario dei nomi italiani, Arnoldo Mondadori Editore, p. 152, ISBN 88-04-48074-2.
  3. ^ (EN) Herminius su Behind the Name. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  4. ^ a b Erminia su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  5. ^ Beata Erminia Martinez Amigo su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 28 gennaio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi