Erminia Borghi-Mamo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Erminia Borghi-Mamo

Erminia Borghi-Mamo (Parigi, 18 novembre 1855Bologna, 29 luglio 1941) è stata un soprano italiano. Era figlia di Adelaide Borghi-Mamo, mezzosoprano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Parigi dove la madre cantava al Théâtre des Italiens. Studiò con lei e con A. Busi ed esordì a Nizza ne La forza del destino (1873). Protagonista nel rifacimento del Mefistofele (Bologna, 4 ottobre 1875. Erminia ricoprì il doppio ruolo di Elena e Margherita), al cui successo contribuì assai la sua interpretazione che suscitò l'ammirazione di Boito, cantò poi in vari teatri: Roma (1876), Parigi, (1877), Madrid (1878-79), Lisbona (1879), Buenos Aires (1881) e San Pietroburgo (1891).

Si ritirò dalle scene nel 1893, stabilendosi a Bologna. Fra le opere in repertorio ebbe Lucrezia Borgia, Poliuto, Roberto il Diavolo, Gli Ugonotti, L'Africana, Aida, Il trovatore, Guarany, Faust, Cavalleria rusticana.

È sepolta alla Certosa di Bologna.