Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Erasmo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Erasmo è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2][3].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Deriva dal nome greco Érasmos (Έρασμος, latinizzato in Erásmus), a sua volta dal termine ερασμιος (erasmios, voce del verbo Έραμαι, éramai, "amare", "desiderare"), che significa "amato", "piacevole", "amabile"[1][2][3][6][7][8][9][10]; dalla stessa radice deriva anche il nome Eros[8]. Per semantica, è analogo a molti altri nomi, quali Amato, Abibo, Agapito, Davide ed Armas.

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico viene generalmente festeggiato il 2 giugno in onore di sant'Erasmo, vescovo e martire a Formia, patrono dei marinai che lo invocano con il nome di sant'Elmo[2][6][9][10][11]. Con questo nome si ricordano inoltre:

La forma femminile può invece festeggiarlo il 3 settembre in memoria di santa Erasma, vergine e martire ad Aquileia con altre compagne[5][9][12].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Variante Erasmus[modifica | modifica wikitesto]

Variante Rasmus[modifica | modifica wikitesto]

Altre varianti[modifica | modifica wikitesto]

  • Erazem Lorbek, cestista sloveno
  • Erazmus Ciolek Witelo, vero nome di Witelo, monaco, matematico, fisico, filosofo e teologo polacco

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Dal nome Erasmo deriva, nell'italiano antico, il "mal di San Rasmo", semplicemente il mal di pancia, per la tradizione che il santo fosse stato torturato e sventrato.
  • Il Progetto Erasmus (acronimo di European Region Action Scheme for the Mobility of University Students) sancisce la possibilità di uno studente universitario europeo di effettuare in una università straniera un periodo di studio legalmente riconosciuto dalla propria università. Fu così chiamato quale omaggio ad Erasmo da Rotterdam.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Accademia della Crusca, p. 636.
  2. ^ a b c d e f g h i (EN) Erasmus, su Behind the Name. URL consultato il 17 aprile 2014.
  3. ^ a b c d e Sheard, p. 206.
  4. ^ (EN) Ermo, su Behind the Name. URL consultato il 14 dicembre 2011.
  5. ^ a b Erasma, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 14 dicembre 2011.
  6. ^ a b c d e Albaigès i Olivart, p. 100.
  7. ^ De Grandis, p. 160.
  8. ^ a b (EN) Erasmus, su Online Etymology Dictionary. URL consultato il 17 aprile 2014.
  9. ^ a b c d Burgio, p. 149.
  10. ^ a b c d e f Erasmo, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 14 dicembre 2011.
  11. ^ (EN) Saint Erasmus, su CatholicSaints.info. URL consultato il 14 dicembre 2011.
  12. ^ (EN) Saint Erasma, su CatholicSaints.info. URL consultato il 14 dicembre 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi