Luigi Carrer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luigi Carrer

Luigi Carrer (Venezia, 12 febbraio 1801Venezia, 23 dicembre 1850) è stato un giornalista, scrittore, poeta ed editore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Busto di Luigi Carrer, opera di Giuseppe Soranzo del 1877. Il busto fa parte del Panteon Veneto, conservato presso Palazzo Loredan

Si laureò in legge a Padova nel 1822, poi fu insegnante al ginnasio di Castelfranco Veneto (1822-23). Dal 1827 al 1830 fu assistente alla cattedra di filosofia all'Università di Padova e dal 1842 al 1844 docente di lettere e geografia alla Scuola tecnica di Venezia, poi dovette abbandonare l'insegnamento per motivi di salute.

Lavorò per l'editore veneziano Girolamo Tasso e nel 1825 fu direttore della Stamperia della Minerva di Padova, appartenente a Niccolò Bettoni, famoso editore dell'epoca. Nel 1833 fondò a Venezia Il Gondoliere, giornale di amena conversazione di cui fu editore e proprietario.

Fu socio effettivo e vicesegretario dell'Istituto veneto di scienze, lettere ed arti e socio dell'Ateneo veneto, di cui fu prima segretario e poi vicepresidente. Dal 1846 alla morte fu conservatore e direttore del Museo Correr.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Nota: l'elenco è incompleto.

  • Saggio di poesie, Venezia, Zanotto, 1819.
  • Clotaldo, Padova, Stamperia della Minerva, 1826.
  • Ballate, Venezia, Lampato, 1834.
  • Anello di sette gemme, o Venezia e la sua storia, Venezia, Gondoliere, 1838. L'opera descrive le vicende della Serenissima attraverso le biografie di sette illustri cittadine veneziane: Giustina Renier Michiel, Catterina Corner, Gaspara Stampa, Bianca Cappello, Eufemia Giustinian, Irene da Spilinbergo, Elena Corner Episcopia.
  • Vita di Ugo Foscolo, Venezia, Gondoliere, 1842.
  • Amore infelice di Gaspara Stampa, Venezia, Naratovich, 1851.
  • Poesie, Firenze, Le Monnier, 1854.
  • Prose di Luigi Carrer, Firenze, Le Monnier, 1855.
  • Racconti, Firenze, Le Monnier, 1857.
  • Osanna, Padova, Programma, 1994, romanzo rimasto inedito fino all'edizione critica a cura di Monica Giachino, il cui manoscritto è conservato nella biblioteca del Museo Correr.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN2544631 · ISNI (EN0000 0000 8081 9323 · SBN IT\ICCU\RAVV\062967 · LCCN (ENn88068284 · GND (DE119217783 · BNF (FRcb12338902p (data) · BAV ADV10187390 · CERL cnp00404701